Rafford

Da La Barriera Wiki.
Rafford
R Vuoto.png
Dati personali
SoprannomiRaff Dolcecuore
Apparizioni
A Clash of Kings

Rafford, soprannominato "Raff Dolcecuore", è un soldato al servizio di Ser Gregor Clegane.[1]


Descrizione fisica

In guerra porta un elmo che gli copre il viso fino al naso.[2]

Descrizione psicologica

È un uomo spietato, che non esita ad uccidere persone innocenti e indifese ridendoci sopra. È dotato di un crudele senso dell'umorismo.[3]

Parla con tono mellifluo. [2]

Resoconto biografico

Icona Citazione.png"Qualcosa che non va alla tua gamba, ragazzo?" "È ferita". "Puoi camminare?" Sembrava preoccupato. "No." Lommy scosse la testa. "Mi dovete portare." "Tu dici?" Con calma, quasi con tedio, l'uomo sollevò la lancia e gliela affondò in gola.


Nel 298, dopo il Torneo del Primo Cavaliere, Raff accompagna Ser Gregor Clegane nel ritorno da Approdo del Re insieme ad altri sei dei suoi soldati. Non riuscendo a proseguire per via di un fiume ingrossato dalle piogge, si fermano per la notte in una birreria nei dintorni. Mentre siedono al tavolo, ad un certo punto Eggon inizia a palpeggiare Layna, la giovane figlia del locandiere, e Raff incoraggia lo scudiero Joss a portarla in camera per perdere la verginità. Ben presto la situazione degenera in uno stupro e quando il fratello della vittima accorre sulla scena Raff lo uccide pugnalandolo al ventre. Tutti i soldati violentano la ragazza a turno.[4]

Durante le razzie delle Terre dei Fiumi nel corso della Guerra dei Cinque Re, Raff e gli altri soldati di Ser Gregor Clegane catturano gli abitanti della regione intorno all'Occhio degli Dei, uccidendo gli uomini in età da combattimento e facendo prigionieri le donne, gli anziani e i bambini. Questi ultimi vengono rinchiusi provvisoriamente in un edificio basso e allungato sulla riva meridionale del lago. Un giorno prendono prigioniero Gendry, ma gli risparmiano la vita per via delle sue abilità di fabbro. Poco dopo catturano anche Arya e Frittella, ordinando loro di condurli al loro nascondiglio. Giunti sul posto vi trovano Lommy Maniverdi e Raff, dopo essersi reso conto che il ragazzo è incapace di camminare per via di una ferita, lo uccide trafiggendolo alla gola con la sua lancia e scherzando riguardo alla sua richiesta di trasportarlo.[3]

Nel periodo in cui i prigionieri vengono detenuti nell'edificio, i soldati li sottopongono a maltrattamenti, torture e interrogatori. Raff in particolare percuote chiunque gli chieda una razione di pane aggiuntiva.[2] Quando finalmente si mettono in marcia verso Harrenhal i soldati, a cavallo, costringono i prigionieri a procedere a piedi, uccidendo chi cerca di scappare o non ha le forze per camminare. Inoltre ogni notte portano le donne dietro ai cespugli per stuprarle. Un giorno rompono la testa con la mazza ferrata ad un bambino piangente, e Raff si occupa di uccidere personalmente la madre che inizia ad urlare per la morte del figlio.[2]

Quando giungono ad Harrenhal, Raff e gli altri soldati di Ser Gregor vi restano solo pochi giorni, per poi ripartire alla volta di altre razzie. Quando fanno nuovamente ritorno al castello, vengono alloggiati nella Torre dei Lamenti. Una di quelle sere, mentre siedono tutti al tavolo, Chiswyck racconta divertito la vicenda dello stupro di gruppo nella locanda e Raff si premura di precisare che probabilmente la ragazza aveva solo tredici anni.[4]

Note