ACOK02

Da La Barriera Wiki.
ACOK02 - SANSA
Il regno dei lupi
(Mondadori)
POVSansa Stark
AmbientazioneFortezza Rossa
Serie TV02x01 - Il Nord non dimentica
AGOT67
SANSA VI

ACOK01
ARYA I
ACOK02
SANSA I
ACOK03
TYRION I

ACOK18
SANSA II

ACOK02 è il secondo capitolo de Il regno dei lupi e de A Clash of Kings.

È il primo capitolo dedicato a Sansa Stark de Il regno dei lupi e de A Clash of Kings e il settimo de Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco.


Sinossi

Icona Citazione.png"Nessun dubbio. Leale quanto una cerbiatta circondata da lupi". "Leoni" corresse Sansa in un sussurro, senza riflettere.


Sansa è intenta a osservare la cometa rossa chiedendosi quale sia il suo significato; secondo Ser Arys Oakheart della Guardia Reale, venuto a nelle sue stanze per scortarla al torneo organizzato in onore di Joffrey, essa è sorta proprio per celebrare il tredicesimo compleanno del re. La ragazza nutre dei dubbi in proposito, ma invece di manifestarli porge il braccio al cavaliere e lo segue. Per l'occassione, Sansa indossa un abito elegante, che nasconde i lividi delle percosse ricevute, per ordine di Joffrey, da svariati membri della Guardia Reale tra cui lo stesso Ser Arys, che però la ragazza reputa il più gentile.

Il torneo si svolge all'interno delle mura della Fortezza Rossa, data la scarsa sicurezza della città ormai invasa di profughi di guerra, e si rivela uno spettacolo ben misero in confronto ai ricordi di Sansa del Torneo del Primo Cavaliere[1][2]. Joffrey la accoglie sedendo con aria svogliata in compagnia dei suoi fratelli e di Sandor Clegane. Tommen è entusiasta all'idea di poter giostrare per la prima volta nella sua vita, anche se Joffrey commenta con sarcasmo che si scontrerà con un manichino di paglia. Il re è a sua volta felice perché ha appreso la notizia della morte di Viserys Targaryen, trovando divertente che sia stato incoronato dai Dothraki con una colata di oro fuso sulla testa, e augura una morte umiliante anche a Robb.

Gli scontri annunciati dall'araldo si susseguono senza offrire grandi attrattive. Tra i partecipanti c'è anche Morros Slynt, a cui Sansa augura ogni male per via del ruolo svolto dal padre Janos nella morte di Lord Stark. Joffrey si annoia sempre più, facendole temere che possa sfogare su di lei la propria frustrazione.

Quando giunge il turno di Ser Dontos Hollard di scendere in lizza, questi si presenta in ritardo, senza pantaloni e completamente ubriaco. Dopo aver cercato invano di montare a cavallo, si dichiara sconfitto e chiede altro vino. La folla scoppia a ridere, ma Joffrey diventa ancora più torvo e ordina che Dontos venga affogato dentro una botte di vino. Sansa si oppone d'istinto ma poi, rendendosi immediatamente conto del rischio di essere punita, per salvare Ser Dontos ricorre all'astuzia: prima dice al re che porterebbe sfortuna uccidere un uomo il giorno del suo compleanno, appoggiata con sua sorpresa da un apparentemente distaccato Mastino; poi, concordando nel definire il cavaliere ubriaco un buffone, lo convince che renderlo un giullare sarebbe un castigo più severo della morte.

Dopo che Dontos si allontana ringraziando Joffrey decreta la fine del torneo. Tommen insiste per giostrare comunque dicendo di aver ricevuto il permesso della madre, e dopo aver ottenuto il consenso del fratello affronta il fantoccio di paglia, finendo però ben presto disarcionato tra le risa del re. Il bambino si rialza subito cercando con determinazione di rimontare a cavallo, ma viene interrotto dall'ingresso di Tyrion Lannister e dei suoi uomini, in prevalenza mercenari e guerrieri dei Clan delle Montagne della Luna.

Tommen e Myrcella accolgono lo zio con entusiasmo, ma Joffrey si dimostra molto più freddo. Il Folletto porge le sue condoglianze a Sansa e a Joffrey per la morte dei rispettivi padri, e non vedendo il ragazzo molto addolorato gli rivolge alcune battute pungenti. Poi il re si allontana con i due principi, rientrando a palazzo.

Rimasto solo con Sansa, Tyrion le parla con gentilezza, ma la ragazza sa bene che si tratta pur sempre di un Lannister e quindi continua a diffidare di lui.

Prime apparizioni

Ermesande Hayford - Falyse Stokeworth - Lollys Stokeworth - Morros Slynt - Tanda Stokeworth

Paginazione


Per approfondire la paginazione di A Clash of Kings, vedi la voce dedicata

Note

  1. AGOT29
  2. AGOT30