ACOK03

Da La Barriera Wiki.
ACOK03 - TYRION
Il regno dei lupi
(Mondadori)
POVTyrion Lannister
AmbientazioneApprodo del Re
Serie TV02x01 - Il Nord non dimentica
02x02 - Oltre la Barriera
AGOT69
TYRION IX

ACOK02
SANSA I
ACOK03
TYRION I
ACOK04
BRAN I

ACOK08
TYRION II

ACOK03 è il terzo capitolo de Il regno dei lupi e de A Clash of Kings.

È il primo capitolo dedicato a Tyrion Lannister de Il regno dei lupi e de A Clash of Kings e il decimo de Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco.


Sinossi

Icona Citazione.png"Che cosa farai, mio lord, adesso che sei il Primo Cavaliere del Re?" Shae gli domandò mentre lui accarezzava quella pelle liscia e morbida. "Qualcosa che Cersei non si aspetterebbe mai," sussurrò piano Tyrion contro il suo collo affusolato. "Farò... giustizia."


Ser Mandon Moore, a guardia della sala dove è riunito il Concilio Ristretto, cerca di impedire a Tyrion di entrare nonostante questi gli mostri la lettera con il sigillo di suo padre. Alla fine però, dopo aver velatamente minacciato il cavaliere presentandogli Bronn e Timett, il Folletto riesce a vincere la sua resistenza.

La sorella Cersei lo accoglie freddamente nella sala dove sono riuniti tutti i consiglieri ad eccezione del re, e subito Tyrion presenta la lettera che lo nomina Primo Cavaliere in vece di Lord Tywin. Gli altri consiglieri gli danno allora  benvenuto, segnalandogli i pesanti problemi della città, mentre Cersei recrimina sulla sua nomina, visto che aveva ordinato a loro padre di portare l'esercito ad Approdo del Re e gli uomini condotti da Tyrion sono troppo pochi per provvedere alle sue difese. Il Folletto chiede quindi agli altri consiglieri di lasciarlo da solo con la sorella. Prima di uscire Lord Baelish chiede a Tyrion se vuole che gli vengano preparate delle stanze nel Fortino di Maegor, ma l'altro risponde che alloggerà nella Torre del Primo Cavaliere.

Rimasto solo con Cersei il Folletto cerca di convincere la sorella ad accettare la sua nomina e le promette che riuscirà ad ottenere la liberazione di Jaime. La regina ammette di essersi lasciata sfuggire Arya Stark, pur avendo diffuso la voce di tenerla in ostaggio insieme alla sorella. Poi, a fronte delle rimostranze di Tyrion, la regina racconta che la decisione di far uccidere Eddard Stark è stata presa da Joffrey, che non ha voluto ascoltare i suoi consigli. La nomina di Janos Slynt a Lord di Harrenhal è invece dovuta a Ditocorto, che lo ha corrotto per portare le Cappe Dorate dalla loro parte. Cersei attribuisce infine la responsabilità del licenziamento di Ser Barristan a Varys, che in questo modo ha fornito a Joffrey il capo espiatorio per la morte del padre, privando però la corona di un cavaliere di grande prestigio. Gli rivela infine di non aver avuto alcun ruolo nell'omicidio di Jon Arryn, ma ammette di aver invece contribuito alla morte di Re Robert facendolo ubriacare con un vino forte tre volte il normale. Visti i disastri del breve regno del nipote, Tyrion si ripromette di tenerlo sotto controllo. Alla fine Cersei accetta la presenza del fratello, a patto che lui le comunichi ogni sua mossa prima di compierla.

Dopo essere uscito dalla sala Tyrion comanda a Vylarr di togliere le teste mozzate di Eddard Stark e dei suoi uomini dalle picche, contravvenendo all'ordine di Joffrey. Poi si reca all'Incudine Spezzata, dove tiene nascosta Shae sotto la protezione delle Orecchie Nere, attraversando strade piene di gente affamata per via della guerra.

Giunto alla locanda trova la prostituta in compagnia di Varys, già venuto a conoscenza della sua presenza in città, e Tyrion si rende ben presto conto che in questo modo l'eunuco intende mandargli un'implicita minaccia. Prima di andarsene il Ragno Tessitore pone a Tyrion un indovinello riguardo a un contrasto tra un re, un prete ed un ricco, ciascuno dei quali chiede a un mercenario di uccidere gli altri due. L'enigma consiste nell'indovinare a chi di questi obbedirà il soldato.

Rimasti soli, Tyrion e Shae vanno in una camera e fanno l'amore. Il Folletto intuisce che il coinvolgimento manifestato dalla prostituta è solo una finzione, ma al tempo stesso fatica a smettere di illudersi. Di fronte alle domande della donna su cosa lui intenda fare ora che è al governo, si ripromette di fare giustizia nella capitale.

Prime apparizioni

Vylarr

Paginazione


Per approfondire la paginazione di A Clash of Kings, vedi la voce dedicata