AGOT26

Da La Barriera Wiki.
AGOT26 - JON
Il Trono di Spade
(Mondadori)
POVJon Snow
AmbientazioneCastello Nero
Serie TV01x04 - Il giuramento
FumettiAGOT - Uscita 8
AGOT19
JON III

AGOT25
EDDARD V
AGOT26
JON IV
AGOT27
EDDARD VI

AGOT41
JON V

AGOT26 è il ventiseiesimo capitolo de A Game of Thrones e de Il Trono di Spade.

È il quarto capitolo dedicato a Jon Snow de Il Trono di Spade, de A Game of Thrones e de Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco.


Sinossi

Icona Citazione.pngSamwell Tarly era grasso, barcollante e spaventato, ma tutt'altro che stupido. Una notte fu lui a fare visita a Jon nella sua cella. "Non so cos'hai fatto, ma so che sei stato tu." Sam distolse lo sguardo, imbarazzato. "Non ho mai avuto un amico, prima d'ora."


Mentre Jon si allena insieme ai suoi compagni, dando loro istruzioni su come combattere, arriva una nuova recluta. È un ragazzo incredibilmente grasso, che parla con timidezza e che ha l'aria di avere nobili origini.

Ser Alliser decide di metterlo subito alla prova, ordinando ad Halder di affrontarlo spada in mano, ma al primo colpo il nuovo arrivato si butta a terra sofferente e dichiara di volersi arrendere. Davanti all'insistenza di Ser Alliser, che vuole che lo scontro continui, Jon si erge tra Halder e il malcapitato e il maestro d'armi reagisce ordinando anche a Rast ed Albett di sfidarlo. Jon teme di avere la peggio, ma Pyp e Grenn gli si affiancano e i tre insieme riescono a sconfiggere gli avversari. Ringraziandoli, il ragazzo salvato dice di chiamarsi Samwell Tarly e di essere stato l'erede della Collina del Corno prima di venire alla Barriera. Ammette anche di essere un codardo, e la sincerità di tale confessione stupisce gli altri ragazzi.

Dopo una giornata di lavoro, Jon si reca nella sala comune per la cena e nota che Samwell sta mangiando da solo, lontano dalle altre reclute. Decide quindi di avvicinarsi a lui ed inizia a parlargli. Apprende così che Sam è stato costretto ad arruolarsi da suo padre Lord Randyll Tarly, che mal sopportava di avere un erede così poco marziale, appassionato di libri e musica anziché di combattimento e caccia. Sam va subito molto d'accordo con Spettro, però pensa che le altre reclute non lo accetteranno mai e si rabbuia al pensiero dei prossimi addestramenti.

Rientrato da solo nella sala Jon riesce a convincere i suoi compagni a rifiutarsi di prendere le armi contro Samwell nel cortile degli allenamenti, limitandosi a dargli colpetti indolori. L'unico recalcitrante è Rast, che viene convinto quella notte sotto la minaccia delle zanne di Spettro.

Il giorno dopo, Sam vede il comportamento dei compagni di addestramento e ringrazia Jon, il quale capisce che ormai i giovani Guardiani della Notte sono diventati per lui dei veri fratelli, come gli aveva detto zio Benjen.

Prime apparizioni

Albett - Samwell Tarly

Paginazione


Per approfondire la paginazione di A Game of Thrones, vedi la voce dedicata