AGOT66

Da La Barriera Wiki.
AGOT66 - BRAN
Il grande inverno
(Mondadori)
POVBrandon Stark
AmbientazioneGrande Inverno
Serie TV 01x10 - Fuoco e sangue
FumettiAGOT - Uscita 23
AGOT53
BRAN VI

AGOT65
ARYA V
AGOT66
BRAN VII
AGOT67
SANSA VI

ACOK04
BRAN I

AGOT66 è il sessantaseiesimo capitolo de A Game of Thrones e il trentunesimo de Il grande inverno.

È il terzo capitolo dedicato a Brandon Stark de Il grande inverno e il settimo de A Game of Thrones e de Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco.


Sinossi

Icona Citazione.pngUn corvo atterrò sul davanzale di pietra grigia, aprì il becco, lanciò un rauco, aspro, verso sfinito. Rickon cominciò a piangere. Una a una, le punte di freccia gli sfuggirono di mano, rimbalzando al suolo. Bran lo attirò a sé, lo tenne stretto. Maestro Luwin osservò l'uccello messaggero come se fosse uno scorpione alato.


Bran guarda dal balcone nella torretta di Maestro Luwin le nuove reclute addestrarsi: Ser Rodrik sta infatti cercando di ricreare una guardia a Grande Inverno dopo che Ned Stark ha portato ad Approdo del Re i suoi soldati migliori, ma Bran nota che questi per ora non combattono bene e che sono ancora molto giovani.

Bran racconta a Maestro Luwin che quella notte ha sognato nuovamente il corvo con tre occhi: questi lo invitava a scendere nelle cripte, dove trovava suo padre, che era triste per qualcosa che riguardava Jon. La mattina Bran ha chiesto a Hodor di accompagnarlo nelle cripte per vedere se Eddard era davvero lì, ma il gigante si è rifiutato. Maestro Luwin gli assicura che si tratta solo di un sogno e che Lord Stark si troverà sepolto laggiù solo in un lontano futuro. Per dimostrarglielo, decide di accompagnarlo lui stesso, con l'aiuto di Osha. I tre vanno pertanto nelle cripte insieme ad Estate. Mano a mano che incontrano le statue dei re e lord del Nord del passato, Bran rievoca la loro storia. Giunti davanti a quella che dovrà diventare la tomba di Ned, tuttavia, Luwin viene aggredito da Cagnaccio: quella notte infatti Rickon ha fatto lo stesso sogno di Bran, ha liberato Cagnaccio, che era legato nel canile, e insieme si sono rifugiati nelle cripte. Estate interviene per difendere il maestro e, chiuso l'incidente, Bran convince Rickon ad andare tutti insieme nelle stanze di Luwin.

Lì il maestro narra le vicende dei Figli della Foresta, che dominavano il continente in tempi antichi e adoravano gli Antichi Dei tuttora oggetto di venerazione nel Nord, e mostra ai bambini le punte di freccia di ossidiana da loro utilizzate. Prosegue il racconto parlando dell'invasione dei Primi Uomini e poi di quella degli Andali, e afferma con certezza che, in seguito alle persecuzioni di questi ultimi, i Figli della Foresta si sono estinti da tempo. Osha, al contrario, sostiene che i Figli della Foresta ed altre antiche razze, come giganti e mammut, esistano ancora oltre la Barriera.

Maestro Luwin si appresta a controbattere, ma d'un tratto i metalupi cominciano ad ululare all'unisono per poi smettere di colpo. Nella stanza entra un corvo messaggero, e tutti intuiscono subito la triste notizia che porta. Dopo aver letto il messaggio, Luwin conferma che Lord Eddard Stark è morto.

Prime apparizioni

In questo capitolo non appare nessun nuovo personaggio.


Paginazione


Per approfondire la paginazione di A Game of Thrones, vedi la voce dedicata