Barriera

Da La Barriera Wiki.
Barriera
R Vuoto.png
TipologiaFortificazione
UtilizzoMilitare
CreazioneEtà degli Eroi
ArteficeBrandon Stark "il Costruttore"
AppartenenzaGuardiani della Notte
LocalizzazioneDono

La Barriera è un'enorme muraglia di ghiaccio che segna l'estremo confine settentrionale dei Sette Regni.[1] Le fortezze costruite sul suo versante meridionale costituiscono la sede dalla confraternita dei Guardiani della Notte.[2]


Descrizione

La Barriera si estende per trecento miglia:[3] la sua estremità occidentale taglia le propaggini meridionali degli Artigli del Gelo[4], mentre quella orientale arriva fino alla costa rocciosa sul Mare Stretto. È considerata la più grande struttura mai eretta dall'uomo.[1]

Alla base della parete meridionale, lungo tutta l'estensione della Barriera, sorgono diciannove fortezze appartenenti ai Guardiani della Notte e aventi la grossa muraglia come loro unica protezione.[1] Delle celle scavate nel ghiaccio alla base della muraglia vengono usate come magazzini per conservare le vettovaglie.[5]

Per via delle sue dimensioni è visibile da molte miglia di distanza, è alta infatti circa settecento piedi, ed è formata da blocchi di ghiaccio.[1]

Sulla cima ci sono due camminamenti laterali, sui quali i Guardiani della Notte spargono periodicamente del pietrisco per non scivolare durante i turni di guardia. La ghiaia finisce per essere inghiottita dal ghiaccio stesso, schiacciata dall'andirivieni incessante degli uomini e diventando parte integrante della struttura.[6] La sua parte superiore è larga abbastanza da permettere il passaggio di una dozzina di cavalieri affiancati a cavallo;[1] in alcuni tratti è anche più larga della Strada del Re[6]. Sulla sommità i Guardiani della Notte hanno posizionato enormi catapulte e gru di legno, necessarie a presidiare la muraglia.[1] In corrispondenza del Castello Nero la cima della Barriera può essere raggiunta con una scala formata da massicce travi di legno inserite a zig-zag nel ghiaccio. Si può salire anche con una gabbia di ferro posizionata ai piedi della scala: tirando una corda con una campana d'avvertimento, la gabbia viene issata da un argano. In cima, sotto la grande gru di sollevamento, si trova una piccola baracca di legno con un braciere, utilizzata come riparo dagli uomini addetti all'argano.[6]

La struttura costituisce di per sé un ostacolo difensivo formidabile, la sua semplice presenza è in grado di rallentare qualsiasi nemico. L'unico modo per oltrepassarla consiste nello scalarla, ma in caso di passaggio di un grande esercito l'operazione richiederebbe almeno un mese. È inoltre impossibile creare al suo interno una breccia, visto l'enorme spessore della sua base.[7]

Oltre il versante settentrionale si estende la Foresta Stregata. I Guardiani della Notte impediscono a questa di avanzare oltre il mezzo miglio dalla base della parete, creando così una vasta striscia di terra scoperta in modo che nessun nemico possa attaccare senza essere visto.[6] Presso il Castello Nero la Barriera presenta un tunnel scavato nel ghiaccio alla sua base, usato dalla confraternita per accedere al territorio a nord di essa. Il tunnel è stretto e buio; il suo percorso è pieno di curve e intervallato da tre inferriate, sigillate da massicce catene che necessitano di chiavi per essere rimosse.[3]

L'aspetto della Barriera si modifica a seconda del modo in cui il ghiaccio riflette la luce: appare di un grigio plumbeo con il cielo nuvoloso, e di una sfumatura azzurra scintillante e cristallina sotto i raggi del sole.[1] Nelle giornate più calde sembra lacrimare[5] per via dei rivoli d'acqua che gocciolano lungo le sue pareti[3], mentre quando piove il ghiaccio a contatto con la pioggia calda si scioglie generando veri e propri torrenti[8].

Storia

La Barriera è stata eretta circa ottomila anni prima della Conquista.[9] Secondo le leggende, è stata realizzata per volontà di Brandon il Costruttore.[10]

È da sempre presidiata dalla confraternita dei Guardiani della Notte per proteggere i Sette Regni dai pericoli che giungono da nord.[1]

Nei primi millenni dalla sua costruzione i Guardiani della Notte passano l'estate a potenziarne le difese e ogni Lord Comandante la fa innalzare [6] con immensi blocchi di ghiaccio estratti dai laghi congelati della Foresta Stregata.[11] Lungo la sua parete meridionale vengono erette diciannove fortezze, di cui non ne sono mai state presidiate più di diciassette contemporaneamente.[7]

Nel corso dei secoli la Barriera è oggetto di numerosi tentativi di superamento da parte dei Bruti, sotto la guida di vari re intenzionati a invadere i Sette Regni. Ogni loro sforzo però viene fermato dalla Barriera stessa e dai Guardiani della Notte o, quando riescono ad oltrepassarla, ad opera dell'esercito di Grande Inverno.[8]

Verso la fine del terzo secolo dalla Conquista, a causa della perdita di prestigio e del conseguente indebolimento della confraternita, i lavori alla Barriera si limitano ormai alla sola riparazione delle crepe e di eventuali segni di disgelo.[11] Alcune delle grandi catapulte sulla sua sommità, dopo essere state smontate per la manutenzione, giacciono abbandonate e vengono inghiottite dal ghiaccio.[6] Delle diciannove fortezze costruite lungo la parete meridionale della Barriera solo tre sono ancora occupate: il Forte Orientale e la Torre delle Ombre, rispettivamente all'estremità est e all'estremità ovest, ed il Castello Nero, situato tra quei due estremi e alla fine della Strada del Re. Le altre fortezze, tra cui Guardia Grigia, Porta di Pietra, Segno di Ghiaccio, Lago Profondo e Lungo Tumulo[7], cadono progressivamente in rovina.[1]. Nelle prossimità di queste fortezze abbandonate la Foresta Stregata si estende fino alla parete settentrionale della muraglia[6].

Eventi

Nel 298, quando Jon Snow si reca al Castello Nero per unirsi ai Guardiani della Notte, il fratello della regina regnante Tyrion Lannister lo accompagna e vi soggiorna per qualche tempo per poter vedere la Barriera. Il Lord Comandante Jeor Mormont lo incarica di riportare alla corte reale le difficili condizioni in cui versa la confraternita.[6]

Quando nella Foresta Stregata vengono trovati i cadaveri di Othor e Jafer Flowers i loro corpi, trasportati da una pattuglia di ranger a sud della Barriera, vengono messi in uno dei magazzini scavati alla sua base. Quella stessa notte entrambi si risvegliano in forma di non-morti e attaccano sia Lord Mormont che Ser Jaremy Rykker, uccidendo quest'ultimo.[5]

Dopo essersi incontrato con Qhorin il Monco sul Pugno dei Primi Uomini e aver ascoltato il suo rapporto sulle forze dei Bruti, Lord Mormont decide di far presidiare le fortezze lungo la Barriera da tempo abbandonate di Porta di Pietra, Segno di Ghiaccio e Lago Profondo e di organizzare pattugliamenti due volte al giorno fino alle altre fortificazioni. Secondo Qhorin tuttavia, i Bruti intendono spezzare la Barriera e, non essendo l'impresa possibile con mezzi convenzionali, sono in cerca di uno strumento magico sugli Artigli del Gelo.[7]

Note

  1. 1,0 1,1 1,2 1,3 1,4 1,5 1,6 1,7 1,8 AGOT19
  2. AGOT00
  3. 3,0 3,1 3,2 AGOT48
  4. The Lands of Ice and Fire
  5. 5,0 5,1 5,2 AGOT52
  6. 6,0 6,1 6,2 6,3 6,4 6,5 6,6 6,7 AGOT21
  7. 7,0 7,1 7,2 7,3 ACOK43
  8. 8,0 8,1 ACOK23
  9. AGOT04
  10. AGOT24
  11. 11,0 11,1 AGOT41