Battaglia degli Accampamenti

Da La Barriera Wiki.
Versione del 4 set 2018 alle 05:31 di Editor (discussione | contributi)
(diff) ← Versione meno recente | Versione attuale (diff) | Versione più recente → (diff)

La Battaglia degli Accampamenti è uno scontro armato tenutosi nel 299 nel corso della Guerra dei Cinque Re, durante il tentativo di Robb Stark di liberare Delta delle Acque dall'assedio dell'esercito Lannister.[1]


Cause

Dopo la Battaglia di Delta delle Acque Ser Jaime Lannister pone il castello dei Tully sotto assedio, forte del fatto di aver preso prigioniero Ser Edmure Tully, figlio ed erede dell'anziano Lord Hoster.[2] Tuttavia la posizione geografica di Delta delle Acque lo costringe a spezzare il proprio esercito in tre parti, una a nord del Tumblestone, una a sud della Forca Rossa ed una tra i due fiumi.[1]

Venuto a conoscenza della situazione in cui versano le Terre dei Fiumi, Robb Stark decide di dividere il suo esercito in due tronconi: il maggiore, al comando di Lord Bolton, diretto a intercettare le forze di Tywin Lannister, ed il più piccolo, composto dalla cavalleria, che il giovane Stark conduce personalmente alla volta di Delta delle Acque.[3]

Grazie alla costante opera di disturbo degli esploratori di Ser Brynden Tully, l'esercito del Nord riesce ad arrivare inosservato fino al Bosco dei Sussurri, nei pressi del castello, e attirare Ser Jaime in una trappola con un contingente ridotto di uomini, riuscendo a prenderlo prigioniero nel corso della Battaglia del Bosco dei Sussurri.[4]

Fazioni

Svolgimento

Subito dopo la cattura di Ser Jaime Lannister nella Battaglia del Bosco dei Sussurri[4], Robb Stark intende completare la liberazione di Delta delle Acque attaccando l'esercito dell'Occidente che tiene il castello sotto assedio[2]. L'avanguardia dell'esercito del Nord, sotto il comando Pesce Nero, compie una prima azione notturna di disturbo nell'accampamento settentrionale dell'esercito Lannister eliminando le sentinelle e aprendo una breccia nelle palizzate erette a difesa del campo. Prima che gli uomini dell'Occidente potessero reagire, la cavalleria del Nord penetra nell'accampamento, scatenando il caos.[1]

L'effetto sorpresa e la divisione dell'esercito Lannister impediscono una reazione coordinata degli uomini dell'Occidente. Diversi cavalieri del campo a ovest del castello cercano di attraversare il Tumblestone con delle zattere per prestare soccorso ai loro commilitoni, esponendosi però in tal modo alla forza della corrente e ai massi lanciati dalle catapulte di Delta delle Acque; nell'attraversamento del fiume trova la morte Lord Andros Brax, comandante dell'accampamento occidentale. I pochi che riescono a raggiungere la riva nord del Tumblestone vengono rapidamente liquidati dalle forze del Nord.[1]

Sbaragliato il campo settentrionale, l'esercito del Nord volge la propria attenzione a quello situato tra i due fiumi; è il giovane Stark in persona a guidare l'avanguardia assieme al suo metalupo Vento Grigio, affiancato dai lord Umber e Mallister. Venuto meno l'effetto sorpresa, la carica dell'esercito Stark viene arrestata dai lancieri Lannister, ma proprio in quel frangente Lord Tytos Blackwood organizza una sortita da Delta delle Acque prendendo alle spalle l'esercito nemico. Jon Umber guida i suoi uomini alle torri d'assedio Lannister, dando loro fuoco, mentre Lord Blackwood riesce a liberare gli uomini delle Terre dei Fiumi tenuti prigionieri, tra cui Ser Edmure Tully.[1]

Considerando la battaglia ormai perduta Ser Forley Prester, comandante dell'accampamento meridionale, inizia a ripiegare verso sud, ma i mercenari di Tyrosh presenti tra le sue fila decidono di cambiare schieramento e attaccano i suoi uomini; il cavaliere riesce comunque a disimpegnare dal campo di battaglia duemila arcieri e altrettanti lancieri.[1]

Esito

La Battaglia degli Accampamenti si conclude con la vittoria degli eserciti del Nord e delle Terre dei Fiumi, che liberano Delta delle Acque dall'assedio a cui era sottoposta e annientano buona parte dell'esercito di Jaime Lannister.[1]

Gli Stark e i loro alleati acquisiscono inoltre il vantaggio geografico del poter controllare e tagliare le linee di rifornimento dell'esercito di Lord Tywin Lannister con l'Occidente, e del non avere alcuna forza nemica tra sé e l'Occidente. Per tale ragione il Lord di Castel Granito decide a sua volta di ripiegare verso Harrenhal.[1]

I lord delle Terre dei Fiumi, una volta appresa la notizia della liberazione di Delta delle Acque, si recano al castello per un consiglio di guerra generale, che sfocia nella proclamazione di Robb Stark a Re del Nord.[5]

Note