Battaglia del Bosco dei Sussurri

Da La Barriera Wiki.

La Battaglia del Bosco dei Sussurri è uno scontro armato tenutosi nel 299 nel corso della Guerra dei Cinque Re, durante il tentativo di Robb Stark di liberare Delta delle Acque dall'assedio dell'esercito Lannister.[1]


Cause

Dopo la Battaglia di Delta delle Acque Ser Jaime Lannister pone il castello dei Tully sotto assedio, forte del fatto di aver preso prigioniero Ser Edmure Tully, figlio ed erede dell'anziano Lord Hoster.[2]

Uno sparuto gruppo di uomini scampati alla Battaglia della Zanna Dorata, al comando di Marq Piper, organizza azioni di guerriglia ai riforimenti dell'esercito dell'Occidente.[3]

Venuto a conoscenza della situazione in cui versano le Terre dei Fiumi, Robb Stark decide di dividere il suo esercito in due tronconi: il maggiore, al comando di Lord Bolton, diretto a intercettare le forze di Tywin Lannister, ed il più piccolo, composto dalla cavalleria, che il giovane Stark conduce personalmente alla volta di Delta delle Acque.[4]

Grazie alla costante opera di disturbo degli esploratori di Ser Brynden Tully, l'esercito del Nord riesce ad arrivare inosservato fino al Bosco dei Sussurri, nei pressi del castello.

Fazioni

Svolgimento

Allo scopo di separare Jaime Lannister dal corpo principale del suo esercito, Robb Stark organizza un'incursione nell'accampamento nemico da parte di un ristretto contingente di uomini con le insegne dei Nobile Casa Tully. Nel frattempo dispone il proprio esercito in una vallata del Bosco dei Sussurri, disponendolo a ferro di cavallo in modo da accerchiare gli uomini dei Lannister non appena condotti nella trappola.[1]

Lo Sterminatore di Re, ignaro, si getta all'inseguimento degli incursori alla testa di diverse centinaia di uomini ipotizzando si tratti degli incursori di Marq Piper. Gli uomini di Ser Brynden riescono ad eliminare gli esploratori dei Lannister, ma anziché ritirarsi Ser Jaime prosegue l'inseguimento, entrando nel Bosco dei Sussurri.[1]

Pazientemente gli uomini del Nord attendono che l'intera forza nemica entri nella trappola, e solo in quel momento Maege Mormont fa risuonare i corni di guerra, subito seguita dagli Umber, dai Frey, dai Karstark e dai Mallister. L'accerchiamento si chiude, ed i soldati dell'Occidente vengono rapidamente sconfitti ed uccisi. Alla battaglia partecipa anche Vento Grigio, il metalupo di Robb Stark.[1]

Vedendo che la battaglia è ormai perduta, Jaime Lannister si lancia in un ultimo disperato assalto verso Robb Stark cercando di affrontarlo ed ucciderlo in singolar tenzone, ma viene fermato dalla scorta personale del Giovane Lupo, a prezzo delle perdite dei fratelli Eddard e Torrhen Karstark e di Daryn Hornwood.[1]

Esito

La battaglia si conclude con la vittoria dell'esercito del Nord e la cattura di Jaime Lannister, assieme a quella di diversi lord minori e cavalieri dell'Occidente tra cui i lord Gawen Westerling, Quenten Banefort e Regenard Estren ed i cugini di Jaime stesso Cleos e Tion Frey.[1]

L'intera forza di Jaime Lannister, circa duemila uomini, viene annientata o catturata, mentre le perdite riportate dall'esercito del Nord si attestano intorno alle duecento unità.[1]

Note

  1. 1,0 1,1 1,2 1,3 1,4 1,5 1,6 1,7 1,8 AGOT63
  2. AGOT56
  3. AGOT69
  4. AGOT59