Brandon Stark (il Senzafiglia)

Da La Barriera Wiki.
Versione del 9 gen 2020 alle 08:16 di Admin (discussione | contributi) (Creata pagina con "{{Personaggio | Nome = Brandon | Cognome = Stark | Titoli = Lord di Grande Inverno<br />Protettore del Nord | Soprannomi = Brandon il Senzafiglia | Casata = Nobile C...")
(diff) ← Versione meno recente | Versione attuale (diff) | Versione più recente → (diff)
Brandon Stark
IMS 001.png
Dati personali
SoprannomiBrandon il Senzafiglia
TitoliLord di Grande Inverno
Protettore del Nord
CasataNobile Casa Stark
St Stark.png
Per articoli che condividono lo stesso titolo, fare riferimento a questa pagina di disambiguazioneIco 023.png


Brandon Stark, soprannominato "Brandon il Senzafiglia", è un Lord di Grande Inverno e Protettore del Nord. La figura stessa di Brandon non è in realtà conosciuta al Nord alla fine del terzo secolo dalla Conquista, lasciando dubbi sulla sua reale esistenza o quantomeno se le vicende a lui attribuite siano da riferire ad un altro Lord Stark oppure ad un periodo precedente alla Conquista.[1]


Resoconto biografico

Coevo del leggendario Re oltre la Barriera Bael il Bardo, secondo quanto riportato dalle storie Brandon Stark cerca invano per tutta la vita di stanarlo e sconfiggerlo. Pieno di veleno e rancore, lo accusa di essere un codardo che ruba solo ai deboli.[1]

Tempo dopo Lord Brandon riceve alla propria corte il cantastorie Sygerrik di Skagos, ignorando che si tratta dello stesso Bael. Lo accoglie quindi alla sua tavola e, colpito dalla sua bravura, decide di premiarlo per le sue canzoni. Poiché il cantastorie chiede di avere il fiore più bello sbocciato a Grande Inverno, manda a prendere la più bella rosa d'inverno delle sue serre, ma in seguito scopre che il cantastorie è scomparso insieme alla sua unica figlia, lasciando la rosa blu sul suo cuscino.[1]

Dopo quasi un anno di ricerche, ormai prossimo alla morte, sente il pianto di un bambino e trova sua figlia nella sua stanza mentre allatta l'infante. Scopre così che lei è sempre stata nelle cripte di Grande Inverno e che ha avuto un figlio da Bael il Bardo.[1]

La sua storia viene successivamente raccolta in una ballata, molto nota presso il Popolo Libero ma sconosciuta nel Nord.[1]

Note