Estate

Da La Barriera Wiki.
Estate
R Vuoto.png
Dati personali
Nascita298
Apparizioni
A Game of Thrones
Serie TV
ApparizioniPrima stagione

Estate è il metalupo di Brandon Stark.[1]


Descrizione fisica

Quando viene ritrovato nella neve della Foresta del Lupo, i suoi occhi sono ancora chiusi[2] e dopo si rivelano essere color giallo oro[3]. La sua pelliccia, color fumo e argento[4][5], è soffice e calda al tatto[2].

Descrizione psicologica

Fin da cucciolo è più sveglio degli altri cani di Grande Inverno, ma non mostra interesse per i giochi che gli propone Bran.[1]

È più guardingo di Vento Grigio[4], e molto protettivo nei confronti di Bran. Secondo il bambino, Estate è il più intelligente della cucciolata di cui fa parte e capisce tutto quello che gli viene detto.[6]

Resoconto biografico

Viene trovato da Robb Stark nella neve della Foresta del Lupo insieme ai suoi fratelli vicino al cadavere della madre, e quindi portato a Grande Inverno[2] e affidato a Bran, che tuttavia fatica per lungo tempo a trovargli un nome[1].

Durante la visita di Re Robert Baratheon, non gli è permesso di stare nella sala del banchetto insieme al suo padrone.[7]

Il giorno prima della prevista partenza di Re Robert Baratheon da Grande Inverno, mentre il sovrano è a caccia insieme a Lord Eddard Stark ed ad un vasto seguito, Bran rimane al castello e passa la mattinata a cercare inutilmente di insegnare a Estate a recuperare un bastoncino. Quando Bran decide di arrampicarsi sulla Torre Spezzata il metalupo, rimasto a terra, inizia a ululare appena il ragazzo si arrampica sull'albero-sentinella che cresce vicino al muro del Parco degli Dei e continua fintanto che da lì Bran non raggiunge il tetto della vicina armeria. Riprende a ululare quando il ragazzo precipita dalle mura della Prima Fortezza.[1]

Mentre Bran, a seguito della caduta, giace in coma, Estate passa il tempo a ululare sotto la finestra della camera del padrone. Quando la finestra viene chiusa per impedire al metalupo di disturbare il bambino le condizioni di Bran peggiorano e viceversa migliorano appena viene riaperta.[8]

Una sera, Vento Grigio e Cagnaccio si uniscono agli ululati disperati di Estate. Lady Catelyn, seduta nella camera del figlio si rende conto che prestando la dovuta attenzione è possibile distinguere le voci dei tre animali. Poco più tardi, quando uno sconosciuto penetra nella stanza e aggredisce Bran e Catelyn, Estate sbuca all'improvviso e squarcia la gola all'aggressore, salvando entrambi. In seguito a questo episodio, Robb ordina ad Hallis Mollen di lasciare Estate libero di entrare nella stanza del fratello.[3]

Quando finalmente Bran si risveglia dal coma il metalupo va subito a sedersi sulle sue gambe, avvolgendo il ragazzo con il proprio calore. Bran si accorge che il suo cucciolo è molto cresciuto e si ricorda che ancora non ha un nome, ma subito viene colpito da un'intuizione e decide che da quel momento in poi il metalupo si chiamerà Estate.[9]

Il giorno in cui Tyrion Lannister, di ritorno dalla sua visita alla Barriera, arriva a Grande Inverno, Estate sta giocando a correre nel cortile insieme a Rickon, Cagnaccio e Vento Grigio. Più tardi i quattro si presentano nella Sala Grande, dove Robb sta ricevendo ufficialmente Tyrion ed i Guardiani della Notte arrivati con lui. Quando Estate ed i suoi fratelli si accorgono della presenza del Folletto assumono un atteggiamento minaccioso, ed Estate si ritira solo quando Bran lo richiama.[4]

Una notte passa il tempo ad ululare assieme a Vento Grigio, senza motivo apparente. Il giorno successivo, insieme a Vento Grigio, Robb, Theon, Maestro Luwin e alcune guardie di Grande Inverno, Estate accompagna Bran nella sua prima uscita a cavallo dopo la caduta dai tetti della Prima Fortezza. Il gruppo attraversa Città dell'Inverno: la maggior parte degli abitanti del villaggio si è abituata a vedere i metalupi, eppure ancora li guardano con apprensione e un uomo alla loro vista si da alla fuga.[10]

Una volta entrati nella Foresta del Lupo, Estate appare inquieto e si allontana dal gruppo insieme a Vento Grigio. Robb si mette alla loro ricerca e dopo averli ritrovati torna assieme a loro verso Bran. I tre raggiungono il bambino mentre un gruppo di malintenzionati sta cercando di rapinarlo. Obbedendo a un fischio di Robb i due metalupi attaccano gli aggressori. Estate si avventa su Hali, che tenta invano di difendersi, e alla fine la uccide sventrandola. I due animali si placano solo quando Robb li richiama in seguito alla minaccia di Stiv di uccidere Bran, ed Estate resta immobile con gli occhi fissi sul brigante. Dopo che Stiv cade ucciso da una freccia scagliata da Theon Greyjoy, Estate torna ad affondare le zanne nel ventre squarciato di Hali.[10]

Il giorno in cui le ossa di Lady vengono riportate a Grande Inverno Estate ed i suoi fratelli iniziano ad ululare prima ancora che il gruppo a cavallo che accompagna i resti della sorella superi il ponte levatoio del castello.[6]

Alcuni giorni più tardi Estate accompagna Bran nel Parco degli Dei, dove il ragazzo vuol pregare per Robb ed il suo esercito, ormai prossimi alla partenza per la guerra. Lì incontrano Osha ed Estate la annusa con diffidenza.[6]

La notte precedente l'arrivo a Grande Inverno della notizia della morte di Eddard Stark, Estate è con Bran sulla balconata della torre di Maestro Luwin, intento a mangiare un pezzo di carne. Quando il ragazzo decide di scendere nelle cripte insieme al maestro, Estate abbandona l'osso per corrergli dietro. Arrivati nei sotterranei, Estate si addentra nell'oscurità, apparendo però inquieto e rifiutandosi di proseguire verso i sepolcri. Cagnaccio compare all'improvviso ed aggredisce Luwin di fronte alla tomba vuota di Eddard Stark. A quel punto, chiamato da Bran, Estate sbuca dall'oscurità e si scaglia su Cagnaccio per fermarlo: i due metalupi si avventano l'uno sull'altro, azzannandosi e mordendosi. Solo l'intervento di Rickon, che richiama a sé il suo metalupo, riesce a fermare la lotta, e a quel punto tutti decidono di tornare alla torre.

Una volta saliti nelle stanze di Maestro Luwin, Estate e Cagnaccio si accucciano ai lati opposti della stanza, rosicchiando ossa e leccandosi le ferite. Improvvisamente i due iniziano ad ululare, e subito dopo un corvo messaggero atterra sul davanzale portando il messaggio della morte di Eddard. I due metalupi smettono improvvisamente di ululare ed Estate attraversa la stanza per raggiungere Cagnaccio iniziando a leccare la zona di pelo sporca di sangue del fratello.[5]

Famiglia e genealogia

Sua madre è morta nel darlo alla luce insieme ai suoi fratelli, Vento Grigio, Lady, Nymeria, Cagnaccio e Spettro.

Note

  1. 1,0 1,1 1,2 1,3 AGOT08
  2. 2,0 2,1 2,2 AGOT01
  3. 3,0 3,1 AGOT14
  4. 4,0 4,1 4,2 AGOT24
  5. 5,0 5,1 AGOT66
  6. 6,0 6,1 6,2 AGOT53
  7. AGOT05
  8. AGOT09
  9. AGOT17
  10. 10,0 10,1 AGOT37