Humfrey Hardyng

Da La Barriera Wiki.
Humfrey Hardyng
R Vuoto.png
Dati personali
Morte209 circa
TitoliSer
CasataNobile Casa Hardyng
Apparizioni
Il cavaliere errante
St Hardyng.png

Humfrey Hardyng è un cavaliere che partecipa al Torneo di Ashford.[1]


Descrizione fisica

Al Torneo di Ashford porta uno scudo decorato con i colori della sua casata.[1]

Descrizione psicologica

È considerato una brava persona e un abile cavaliere, esperto con la spada tanto quanto con la lancia.[1]

Resoconto biografico

Ser Humfrey Hardyng è originario della Valle di Arryn.[1]

Nel 208 circa vince una grande mischia a Maidenpool disarcionando Ser Donnel di Duskendale, Lord Arryn e Lord Royce.[1]

Nel 209 circa partecipa al Torneo di Ashford come campione della figlia di Lord Ashford. Il suo padiglione, montato vicino a quelli degli altri campioni all'estremità nord della lizza con il Cockleswhent alle spalle, riprende i colori e i motivi dello stemma della sua casata.[1]

Al primo scontro viene sfidato da Lord Medgar Tully. Riesce a disarcionare il suo avversario al secondo assalto, ma Lord Tully si rimette subito in piedi ed estrae la spada. Ser Humfrey smonta allora da cavallo per proseguire il combattimento, fino a costringere Lord Tully alla resa. Nello scontro successivo si trova ad affrontare Ser Joseth Mallister, il quale viene subito disarcionato e portato fuori dal campo privo di conoscenza. Successivamente si scontra con Ser Humfrey Beesbury, suo giovane cognato. Nel corso del duello, presto definito dal popolino "la battaglia degli Humfrey", spezza una dozzina di lance prima di far capitolare il suo avversario.[1]

Dopo aver sconfitto quattordici cavalieri, tutti formidabili, verso fine giornata Ser Humfrey viene sfidato dal Principe Aerion Targaryen che lo schernisce definendolo un piccolo cavaliere. Mentre galoppano l'uno contro l'altro, il cavallo di Ser Humfrey viene volontariamente trafitto sopra al pettorale dalla lancia di Aerion e crolla moribondo su un fianco abbattendo la barriera di legno. Ser Humfrey cerca di balzare giù di sella ma resta impigliato con un piede nella staffa, urlando di dolore quando la gamba resta schiacciata tra lo steccato sfondato e il corpo dell'animale. Per poterlo liberare un armigero finisce il cavallo agonizzante, mentre il Principe Aerion si dirige verso di lui a spada sguainata per poi venire allontanato da alcuni scudieri.[1]

Ser Humfrey viene dichiarato vincitore della prima giornata del torneo da Lord Ashford, che lo premia con il destriero di Aerion come risarcimento. Il Principe Baelor Targaryen manda il suo medico personale a curarlo ma, avendo la gamba fratturata in due punti, Ser Humfrey non può più giostrare. Nonostante questo, il Principe Baelor ordina che il suo padiglione non venga rimosso.[1]

Nei giorni successivi viene coinvolto da Raymun Fossoway nel Giudizio dei Sette come difensore di Ser Duncan l'Alto contro le accuse del Principe Aerion. La mattina del combattimento si presenta sul campo in sella al cavallo vinto ad Aerion, ora bardato col suo emblema. Quando Ser Duncan dice di essere in debito con lui, Ser Humfrey risponde che il debito è di Aerion e lui intende riscuoterlo; gli conferma inoltre di non poter camminare, ma di poter combattere finché resta in sella. Viene gravemente ferito nel corso dei combattimenti, e pochi giorni dopo muore a causa delle ferite ricevute.[1]

Famiglia e Genealogia

Ser Humfrey ha una sorella sposata con Ser Humfrey Beesbury.[1]

Note

  1. 1,00 1,01 1,02 1,03 1,04 1,05 1,06 1,07 1,08 1,09 1,10 Il cavaliere errante