Il Trono di Spade

Da La Barriera Wiki.
Il Trono di Spade
A Song of Ice and Fire
Volume 1
Il Trono di Spade
(Mondadori)
ISBN978-88-04-66213-6
AutoreGeorge Raymond Richard Martin
TraduttoreSergio Altieri
EditoreMondadori
GenereFantasy
Prima edizione1999
Capitoli36
Pagine441
Precedente
-
Successivo
Il grande inverno

Il Trono di Spade è il primo volume dell'edizione italiana de Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco, una saga fantasy in sette volumi in corso di scrittura da parte di George R. R. Martin, pubblicato nel 1999 dalla casa editrice Mondadori.

Il libro costituisce la prima parte di A Game of Thrones, pubblicato dalla Bantam Dell il 6 agosto 1996. La seconda parte del primo volume in lingua originale è stata pubblicata dalla Mondadori nel 2000 con il titolo Il grande inverno.


Quarta di copertina

In una terra fuori dal mondo, dove le estati e gli inverni possono durare intere generazioni, sta per esplodere un immane conflitto. Sul Trono di Spade, nel Sud caldo e opulento, siede Robert Baratheon. L'ha conquistato dopo una guerra sanguinosa, togliendolo all'ultimo, folle re della dinastia Targaryen, i signori dei draghi. Ma il suo potere è ora minacciato: all'estremo Nord la Barriera - una muraglia eretta per difendere il regno da animali primordiali e, soprattutto, dagli Estranei - sembra vacillare. Si dice che gli Estranei siano scomparsi da secoli. Ma se è vero, chi sono quegli esseri con gli occhi così innaturalmente azzurri e gelidi, nascosti tra le ombre delle foreste, che rubano la vita o il sonno a chi ha la mala di incontrarli?

Sinossi

Estranei e metalupi

Mentre si trovano di pattuglia nella Foresta Stregata, all'inseguimento di un gruppo di bruti, tre ranger dei Guardiani della Notte vengono attaccati da un gruppo di Estranei. Uno di essi uccide il loro comandante, Ser Waymar Royce. Quest'ultimo si risveglia come non-morto e strangola uno dei suoi compagni, il giovane Will. Il terzo, l'esperto ranger Gared, che ha assistito alla scena, fugge terrorizzato e diserta dai Guardiani della Notte.[1]

Quando Gared viene catturato, tocca a Lord Eddard Stark di Grande Inverno eseguire la sentenza di morte prevista a carico dei disertori.[1]

Sulla via del ritorno dal luogo dell'esecuzione, il gruppo di Lord Stark trova una metalupa uccisa nello scontro con un cervo lasciando sei cuccioli appena nati. Dopo qualche esitazione, Lord Stark accetta che i cuccioli sopravvivano e li affida uno a ciascuno dei suoi figli. Un cucciolo di metalupo albino, isolato dagli altri, viene raccolto dal figlio bastardo di Eddard Stark, Jon Snow.[2]

A Grande Inverno

Dopo l'improvvisa morte del Primo Cavaliere, Jon Arryn, Re Robert Baratheon annuncia che si recherà a Grande Inverno insieme alla sua corte.[3]

Una volta giunto lì, Re Robert, dopo aver porto i suoi omaggi alla tomba di Lyanna Stark, propone ad Eddard di diventare il nuovo Primo Cavaliere, e di suggellare la rinnovata alleanza tra le casate Baratheon e Stark con il fidanzamento tra il suo erede al trono, Joffrey e la figlia maggiore di Eddard, la giovane Sansa.[4]

Eddard esita, nonostante l'impazienza del re e le insistenze di sua moglie Catelyn, ma decide infine di accettare dopo il ricevimento da parte di quest'ultima di un messaggio cifrato che accusa la regina di aver ucciso Jon Arryn, spinto dal desiderio di fare giustizia. Il signore di Grande Inverno decide quindi di trasferirsi nella capitale insieme alle due figlie e al piccolo Bran, mentre Catelyn resterà al castello con gli altri figli, Robb e Rickon. Su suggerimento di Maestro Luwin, Jon Snow viene destinato ai Guardiani della Notte.[5]

Durante la permanenza del re a Grande Inverno, Bran, scalando i tetti, scopre per caso la relazione tra la Regina Cersei ed il fratello gemello, Ser Jaime Lannister; quest'ultimo, avvedutosi di essere stato scoperto, butta il bambino dalla finestra, riducendolo in coma con la schiena spezzata. Tutti pensano tuttavia che si sia trattato di una caduta accidentale.[6]

Questo ritarda un po' la partenza e fa sì che Bran non possa andare a sud insieme al padre.[7]

Prima di lasciare Grande Inverno, Jon saluta i fratelli, in particolare Bran ed Arya Stark, a cui regala una leggera spada braavosiana, Ago.[7]

Dopo le partenze da Grande Inverno, Catelyn passa le sue giornate al capezzale di Bran, lasciando ogni incombenza a Robb e a Maestro Luwin, e relegando il metalupo di Bran nel cortile. Un giorno, tuttavia, appiccando un incendio alla biblioteca come diversivo, uno sconosciuto si reca nella camera di Bran per ucciderlo. Catelyn cerca di difenderlo e sta per soccombere alla maggior forza fisica dell'aggressore quando viene salvata dall'intervento del metalupo, che uccide l'uomo.[8]

Accorgendosi che il sicario era armato con una daga di pregiato acciaio di Valyria, Catelyn decide di partire a sua volta per la capitale per scoprire chi abbia attentato alla vita di suo figlio.[8]

Bran si risveglia dal coma qualche tempo dopo la partenza della madre, dopo aver sognato un corvo con tre occhi.[9]

Le nozze di Daenerys

Esiliato al di là del Mare Stretto Viserys Targaryen vuole riconquistare il Trono di Spade. Con l'aiuto del suo ospite, Magistro Illyrio di Pentos, dà pertanto la propria sorella, Daenerys, in sposa a Drogo, uno dei khal dei Dothraki, nella speranza che quest'ultimo gli fornisca uomini e armi allo scopo.[10]

Come regalo di nozze, Magistro Illyrio dona a Daenerys tre uova di drago pietrificate.[11]

Il ritorno del re

Grazie alle informazioni del cavaliere esiliato Jorah Mormont, che serve il reame come spia con la speranza di poter tornare in patria, Robert viene a sapere a sapere del matrimonio tra Daenerys e Drogo; vorrebbe fare uccidere la ragazza, ma Eddard si oppone. Considerato il periodo di crisi, Robert rifiuta però di nominare il piccolo figlio di Jon Arryn quale nuovo Protettore dell'Est, carica che assegna invece a Jaime Lannister.[12]

Durante il viaggio verso Approdo del Re, Arya si allena a tirare di spada con Mycah, garzone di un macellaio. I due si imbattono in Sansa e Joffrey, a passeggio, e Nymeria, il metalupo di Arya, interviene per difenderli da un'immotivata aggressione del principe.[13]

Davanti al re e alla regina, Joffrey ribalta l'accusa di aggressione nei confronti di Nymeria, e Sansa afferma di non ricordare l'episodio. Preso atto della fuga di Nymeria, cacciata da Arya per paura di rappresaglie, il re acconsente all'uccisione al suo posto di Lady, il metalupo di Sansa. Mycah viene ucciso da Sandor Clegane.[14]

Nel frattempo, Catelyn giunge ad Approdo del Re e lì incontra Ditocorto, il quale, vista la daga, afferma che sia di proprietà di Tyrion Lannister.[15]

Ditocorto organizza ben presto un incontro tra Catelyn ed Eddard, appena arrivato nella capitale; la donna riferisce al nuovo Primo Cavaliere le sue scoperte, poi riparte alla volta di Grande Inverno.[16]

Eddard scopre che la corona è piena di debiti, e che per di più Robert ha organizzato un dispendioso torneo in suo onore.[16]

Lungo la Barriera

Dopo aver lasciato Grande Inverno, Tyrion Lannister decide di visitare la Barriera, unendosi al gruppo che sta portando lì Jon Snow, cui impartisce alcuni preziosi insegnamenti di vita e di cui diventa amico.[17]

Jon inizia il suo addestramento tra le reclute dei Guardiani della Notte, sotto la vigilanza del maestro d'armi Ser Alliser Thorne, con cui da subito entra in conflitto. Dopo un'iniziale diffidenza, fa amicizia con i suoi compagni di addestramento.[18] In particolare, aiuta l'inserimento del nuovo arrivato Samwell Tarly, che si autodefinisce vigliacco e che Jon difende dalle angherie dei compagni.[19]

Prima di ripartire, Tyrion promette a Lord Mormont di segnalare a corte lo stato difficile in cui versano i Guardiani della Notte, e promette a Jon di portare un aiuto a Bran.[20]

Ripassando per Grande Inverno insieme al corvo errante Yoren, nonostante l'evidente inimicizia manifestata da Robb e dai metalupi, Tyrion offre al bimbo spezzato il progetto di una sella speciale che dovrebbe permettergli di tornare a cavalcare.[21]

Da un drago all'altro

Viserys Targaryen passa il tempo a tiranneggiare la sorella, che fatica ad ambientarsi nel khalasar del marito fino a quando non decide di adattarsi fino in fondo alla nuova situazione e, grazie agli insegnamenti dell'ancella Doreah, seduce Drogo e ne resta incinta. Jorah Mormont fa arrivare ad Approdo del Re la notizia della gravidanza.[22]

Indagini ad Approdo del Re

Ad Approdo del Re, Eddard autorizza Arya a tenere Ago e le assegna un nuovo maestro di scherma, Syrio Forel.[23]

Nel frattempo continua le sue indagini sulla morte di Jon Arryn. Scopre che, poco prima di morire, il Primo Cavaliere aveva consultato un vecchio tomo di genealogia[24] ed aveva fatto visita insieme a Stannis Baratheon ad un fabbro ferraio, che tiene come apprendista Gendry, un bastardo di Re Robert[25].

Si tiene il Torneo del Primo Cavaliere, che viene vinto da Sandor Clegane; Eddard impedisce a fatica al re di partecipare alla Grande Mischia.[26] Durante il torneo Gregor Clegane uccide Ser Hugh della Valle, già scudiero di Jon Arryn, prima che Ned possa interrogarlo.[27] Varys ipotizza che la morte di Ser Hugh sia da collegare a quella di Jon.[26]

Proseguendo i suoi allenamenti, Arya si ritrova per caso nei sotterranei della Fortezza Rossa, dove sente, senza riconoscerli, Varys e Magistro Illyrio impegnati in un complotto per destabilizzare la corona, menzionando tra l'altro la possibile uccisione del padre.[28]

Il Concilio Ristretto discute della notizia della gravidanza di Daenerys: Robert ordina che venga uccisa, ma Eddard si oppone e, di fronte all'insistenza del re, si dimette da Primo Cavaliere.[22]

Catelyn e Tyrion

In una locanda lungo la Strada del Re, Catelyn incontra per caso Tyrion e lo fa arrestare con l'accusa di aver complottato contro suo figlio.[29] Dopo aver annunciato ai quattro venti in un tentativo di depistaggio l'intenzione di portarlo a Grande Inverno, si dirige verso Nido dell'Aquila insieme ad alcuni armigeri e mercenari trovati sul posto. Durante il tragitto, tuttavia, il gruppo è attaccato dai barbari delle montagne e perde molti dei suoi componenti.[30]

Giunta a Nido dell'Aquila, Catelyn scopre che la sorella Lysa è terrorizzata dalla presenza di un Lannister sotto il suo tetto.[31]

La situazione precipita

Prima di tornare a Grande Inverno, Eddard si reca con Ditocorto in un bordello, dove incontra una giovane amante del re, da poco madre di una sua bastarda. All'uscita, Eddard viene aggredito da Jaime Lannister, che, per vendicarsi per l'arresto di Tyrion da parte di Catelyn, lo ferisce ed uccide il Capitano della sue Guardia Jory Cassel.[32]

Lista dei POV

Il prologo del libro è dedicato a Will, un ranger dei Guardiani della Notte.

I POV che compaiono ne Il Trono di Spade, in ordine di apparizione, sono:

Elenco dei capitoli

Il Trono di Spade è composto da un prologo, trentacinque capitoli e delle appendici riepilogative dei personaggi e delle casate.

AGOT00 - Prologue AGOT01 - Bran AGOT02 - Catelyn AGOT03 - Daenerys AGOT04 - Eddard
AGOT05 - Jon AGOT06 - Catelyn AGOT07 - Arya AGOT08 - Bran AGOT09 - Tyrion
AGOT10 - Jon AGOT11 - Daenerys AGOT12 - Eddard AGOT13 - Tyrion AGOT14 - Catelyn
AGOT15 - Sansa AGOT16 - Eddard AGOT17 - Bran AGOT18 - Catelyn AGOT19 - Jon
AGOT20 - Eddard AGOT21 - Tyrion AGOT22 - Arya AGOT23 - Daenerys AGOT24 - Bran
AGOT25 - Eddard AGOT26 - Jon AGOT27 - Eddard AGOT28 - Catelyn AGOT29 - Sansa
AGOT30 - Eddard AGOT31 - Tyrion AGOT32 - Arya AGOT33 - Eddard AGOT34 - Catelyn
AGOT35 - Eddard AGOT - Appendici

Mappe

Note

  1. 1,0 1,1 AGOT00
  2. AGOT01
  3. AGOT02
  4. AGOT04
  5. AGOT06
  6. AGOT08
  7. 7,0 7,1 AGOT10
  8. 8,0 8,1 AGOT14
  9. AGOT17
  10. AGOT03
  11. AGOT11
  12. AGOT12
  13. AGOT15
  14. AGOT16
  15. AGOT18
  16. 16,0 16,1 AGOT20
  17. AGOT13
  18. AGOT19
  19. AGOT26
  20. AGOT21
  21. AGOT24
  22. 22,0 22,1 AGOT33
  23. AGOT22
  24. AGOT25
  25. AGOT27
  26. 26,0 26,1 AGOT30
  27. AGOT29
  28. AGOT32
  29. AGOT28
  30. AGOT31
  31. AGOT34
  32. AGOT35
  33. 33,0 33,1 Bantam Dell: mappe di A Game of Thrones