Reysen

Da La Barriera Wiki.
Reysen
R Vuoto.png
Dati personali
Morte299
SoprannomiRey
Apparizioni
A Clash of Kings

Reysen è un membro del gruppo di reclute dei Guardiani della Notte guidato da Yoren.[1]


Descrizione fisica

Nel 299 è ormai un uomo anziano, tanto che per camminare si serve di un bastone.[2]

Descrizione psicologica

È un uomo coraggioso.[2]

Resoconto biografico

Nel 299 Reysen si unisce come recluta ai Guardiani della Notte, partendo da Approdo del Re verso la Barriera insieme al gruppo guidato dal confratello in nero Yoren[1].

Nella prima fase del viaggio lungo la Strada del Re, il gruppo decide di fermarsi per cena ad una locanda e Reysen sfrutta subito l'occasione per farsi un bagno. Quella stessa sera, quando sopraggiungono alcune Cappe Dorate che pretendono da Yoren la consegna di Gendry, Reysen insieme ad altre reclute si dimostra subito pronto a combattere afferrando il proprio bastone. Tuttavia il breve confronto termina con la decisione degli armigeri di andarsene senza sfidare il gruppo.[2]

Procedendo nelle Terre dei Fiumi Yoren impone una deviazione dal percorso della Strada del Re, dirigendosi verso l'Occhio degli Dei. Una sera le reclute, nel dissetarsi presso un fiume, notano un sapore insolito dell'acqua. Lommy ipotizza che ciò sia dovuto alla presenza di cadaveri in decomposizione, provocando una reazione furiosa di Frittella, ma Reysen riesce a separare i due ragazzi evitando una rissa.[2]

Quando il gruppo raggiunge la riva meridionale dell'Occhio degli Dei e si avvicina ad un villaggio abbandonato, Yoren, Dobber e Reysen perlustrano la prima casa che si para loro lungo il cammino per farsi un'idea di ciò che li attenderà nell'abitato. In seguito le reclute decidono di sfruttare il fortino che si trova nel centro abitato come rifugio in cui riposare.[3]

Quella stessa notte il fortino viene attaccato dagli uomini di Ser Amory Lorch, che chiedono di aprire le porte dell'edificio nel nome del re. A quelle parole Reysen domanda a quale dei pretendenti al trono si riferiscono, venendo poi prontamente zittito da Woth. Vedendo che Yoren rifiuta di aprire il fortino, Ser Amory li dichiara tutti traditori e comanda ai soldati di attaccare. Ne segue una battaglia che si conclude con un massacro delle reclute.[3]

Successivamente Arya e Gendry ritornano al fortino, e Reysen non è tra i pochi sopravvissuti.[4]

Note

  1. 1,0 1,1 ACOK - Appendice M
  2. 2,0 2,1 2,2 2,3 ACOK05
  3. 3,0 3,1 ACOK14
  4. ACOK19