Terre dei Fiumi

Da La Barriera Wiki.
Terre dei Fiumi
R Vuoto.png
Dati amministrativi
CapoluogoDelta delle Acque
AppartenenzaSette Regni
LinguaLingua Comune
ConfiniAltopiano, Baia dei Granchi, Golfo degli Uomini di Ferro, Mare del Tramonto, Nord, Occidente, Terre della Corona, Valle di Arryn
Dati fisici
Superficie173.150 mi2 circa
AppartenenzaWesteros
Mappa di The Lands of Ice and Fire rielaborata by Grazia Borreggine©

Le Terre dei Fiumi sono una regione situata nella porzione centrale dei Sette Regni.[1]


Descrizione geografica

Le Terre dei Fiumi si trovano nella porzione centrale del Continente Occidentale. Occupano quasi del tutto il bacino idrografico delle tre forche del Tridente, ad eccezione delle sorgenti della Forca Rossa che si trovano nell'Occidente e di quelle della Forca Verde che si trovano nel Nord. Fanno parte inoltre del territorio della regione le fonti delle Rapide Nere.[1]

All'estremità settentrionale delle Terre dei Fiumi le paludi dell'Incollatura costituiscono il confine con il Nord. Nella parte meridionale si trova invece l'Occhio degli Dei, il più importante lago di Westeros. Un articolato complesso collinare e i contrafforti delle Montagne della Luna costituiscono invece i confini occidentale e orientale.[1]

Il territorio della regione è prevalentemente pianeggiante, a forte vocazione agricola[2], punteggiato di boschi popolati da lupi[3]. Il clima è mite e temperato.[4]

Geografia politica

I principali insediamenti delle Terre dei Fiumi sono Harrenhal, colossale castello sulle rive dellOcchio degli Dei e capitale del reame degli Hoare fino alla Conquista[5], e Delta delle Acque, situato alla confluenza tra la Forca Rossa e il Tumblestone[1] e sede della Nobile Casa Tully[6]. Numerosi villaggi e fortezze minori sono disseminati per tutta la regione, in special modo lungo le fasce costiere.[1]

La regione è attraversata da nord a sud dalla Strada del Re, e presso il Tridente proprio da questa si dipartono la Strada alta, che porta verso est alla Valle di Arryn, e la Strada del Fiume, che procede verso ovest toccando Delta delle Acque fino a condurre a Castel Granito nell'Occidente.[1]

Politica e amministrazione

Le Terre dei Fiumi nel corso del tempo sono state spesso oggetto di contesa tra i sovrani delle Isole di Ferro e quelli delle Terre della Tempesta; in seguito alla Conquista vengono trasformate in una regione amministrativa del reame unificato.[7]

Casate

Nobile Casa Blackwood • Nobile Casa Bracken • Nobile Casa Darry • Nobile Casa Frey • Nobile Casa Hoare • Nobile Casa Mallister • Nobile Casa Mooton • Nobile Casa Piper • Nobile Casa Ryger • Nobile Casa Slynt • Nobile Casa Tully • Nobile Casa Vance • Nobile Casa Wayn • Nobile Casa Whent • Nobile Casa Wode

Storia

Alla fine dell'Età dell'Alba sull'Isola dei Volti viene stipulato il Patto tra i saggi dei Figli della Foresta e dei Primi Uomini, che garantisce la pace tra le due razze per migliaia di anni.[8]

Per gran parte della loro storia le Terre dei Fiumi sono spesso terra di conquista dei sovrani provenienti da altre zone del continente. Circa trecento anni prima della Conquista la regione cade nelle mani dei Durrandon di Capo Tempesta, per poi finire solo poche generazioni più tardi sotto il dominio degli Hoare delle Isole di Ferro.[7]

Quando Aegon il Drago lancia la sua campagna di Conquista del continente, Edmyn Tully è il primo a schierarsi al suo fianco contro la tirnnia di Re Harren il Nero, poi seguito da altri lord delle Terre dei Fiumi. Per tale ragione, una volta instaurata la sua monarchia sul continente, Aegon ricompensa la Casa Tully assegnando loro il titolo di Lord Protettori del Tridente e con esso il governo della regione.[7]

Nel corso della Ribellione di Robert Baratheon la maggior parte delle casate delle Terre dei Fiumi segue i Tully nel loro appoggio alla causa dei ribelli.[9] Al Tridente viene combattuta la battaglia decisiva per le sorti della ribellione, in cui Robert Baratheon uccide in singolar tenzone il Principe Rhaegar Targaryen.[10]

Allo scoppio della Guerra dei Cinque Re nel 298, il territorio delle Terre dei Fiumi è il primo a subire le conseguenze del conflitto: per proteggerlo dai tentativi di invasione dell'esercito Nobile Casa Lannister Ser Edmure Tully invia le sue truppe a presidio della Zanna Dorata[11]; in tal modo i feudi delle casate della regione restano relativamente sguarniti alle incursioni di Ser Gregor Clegane, usato come guastatore da Lord Tywin Lannister[12]. Questa mossa costringe Ser Edmure a tornare sulla sua decisione, riposizionando parte del suo esercito e lasciando così parzialmente indifesa la Zanna Dorata. Le forze dell'Occidente hanno così gioco facile nel superare la resistenza degli uomini delle Terre dei Fiumi e invadere la regione fino a porre la stessa Delta delle Acque sotto assedio.[13]

Al tempo stesso anche Lord Tywin invade la regione alla testa di un secondo esercito, riunendosi con i razziatori di Gregor Clegane e procedendo verso Harrenhal. Nel corso della marcia gli invasori annientano il contingente di Lord Beric Dondarrion, inviato dal Primo Cavaliere Eddard Stark per consegnare Ser Gregor alla giustizia del re. Ser Beric riesce a sopravvivere con alcuni dei suoi uomini e, dopo averli riorganizzati, inizia un'attività di guerriglia ai rifornimenti dell'esercito Lannister.[13]

Lo scenario della guerra nelle Terre dei Fiumi cambia radicalmente con l'arrivo nella regione dell'esercito Stark: il giovane Lord di Grande Inverno Robb Stark, guadagnata la fedeltà dei Frey delle Torri Gemelle[13], spezza il proprio esercito in due tronconi. Il primo, sotto il suo diretto comando, riesce a spezzare l'assedio di Delta delle Acque e catturare Jaime Lannister[14], mentre il secondo, guidato da Lord Roose Bolton, subisce una battuta d'arresto contro le truppe di Lord Tywin, riuscendo però a riorganizzarsi e consolidare la propria posizione a sud delle Torri Gemelle[15]

Con l'incoronazione di Robb Stark a Re del Nord, i lord delle Terre dei Fiumi si schierano per l'annessione a Grande Inverno, proclamando la loro secessione dai Sette Regni.[16]

Dinanzi alla mutata situazione militare, Lord Tywin decide di ripiegare nuovamente su Harrenhal, ordinando però ai suoi razziatori di fare terra bruciata del territorio tra l'Occhio degli Dei e la Forca Rossa[15] e di chiudere i conti con la banda di Beric Dondarrion.[17] A causa della progressiva devastazione del territorio, un flusso sempre crescente di persone decide di lasciare la zona per dirigersi ad Approdo del Re[18] e in misura minore verso Delta delle Acque.[19]

Dopo una lunga attesa ad Harrenhal, Tywin Lannister rompe gli indugi e comanda una marcia verso Delta delle Acque[19], ma le sue truppe vengono fermate ai guadi della Forca Rossa e ricacciate indietro dalle forze Tully.[20] Poco tempo dopo anche Harrenhal passa in mano agli uomini del Nord di Lord Bolton[21], e da lì il Lord di Forte Terrore pianifica i successivi attacchi per la conquista di Darry e Duskendale.[3]

Nel frattempo, come premio per la negoziazione dell'alleanza tra Lannister e Tyrell, Re Joffrey Baratheon nomina Lord Petyr Baelish Lord Protettore del Tridente e gli dona il feudo di Harrenhal, spogliando quindi i Tully e Delta delle Acque del loro ruolo di predominio sulle Terre dei Fiumi.[22]

Note

  1. 1,0 1,1 1,2 1,3 1,4 1,5 The Lands of Ice and Fire
  2. AGOT15
  3. 3,0 3,1 ACOK69
  4. AGOT28
  5. ACOK07
  6. AGOT01
  7. 7,0 7,1 7,2 AGOT - Appendice E
  8. AGOT66
  9. AGOT16
  10. AGOT03
  11. AGOT40
  12. AGOT43
  13. 13,0 13,1 13,2 AGOT55
  14. AGOT63
  15. 15,0 15,1 AGOT69
  16. AGOT71
  17. ACOK26
  18. ACOK09
  19. 19,0 19,1 ACOK39
  20. ACOK45
  21. ACOK47
  22. ACOK65


Terre dei Fiumi
CastelliDarry (Castello)  •  Delta delle Acque  •  Harrenhal  •  Raventree Hall  •  Seagard  •  Stone Hedge  •  Torri Gemelle
CittàMummer's Ford (Città)  •  Sherrer  •  Wendish Town
Luoghi naturaliBosco dei Sussurri  •  Forca Blu  •  Guado dei Rubini  •  Isola dei Volti  •  Occhio degli Dei  •  Tumblestone