Terre della Corona

Da La Barriera Wiki.
Terre della Corona
R Vuoto.png
Dati amministrativi
CapoluogoApprodo del Re
AppartenenzaSette Regni
LinguaLingua Comune
Fondazione1
ConfiniAltopiano, Baia dei Granchi, Baia delle Acque Nere, Mare Stretto, Terre dei Fiumi
Dati fisici
Superficie90.500 mi2 circa
AppartenenzaWesteros
Mappa di The Lands of Ice and Fire rielaborata by Grazia Borreggine©

Le Terre della Corona sono una regione situata nella porzione centro-orientale dei Sette Regni.[1]


Descrizione geografica

Le Terre della Corona fanno parte della porzione meridionale del Continente Occidentale, di cui occupano la parte centro-orientale. Oltre alla massa continentale, vengono attribuite alle Terre della Corona anche le isole situate all'interno della Baia delle Acque Nere.[1]

Il territorio della regione è suddivisibile in tre aree geografiche: la parte meridionale, che comprende parte del Bosco del Re ed il lungo e sottile promontorio collinare che chiude a sud la Baia delle Acue Nere noto come Uncino di Massey; la zona centrale, che comprende le ampie e fertili pianure della zona terminale del bacino orografico delle Rapide Nere, e il boscoso Capo della Chela Spezzata, che divide la Baia delle Acque Nere dalla Baia dei Granchi nell'area settentrionale.[1]

Geografia politica

Nel periodo successivo alla Conquista nelle Terre della Corona viene fondata Approdo del Re, capitale del reame unificato che diventa in breve tempo l'insediamento più popoloso dei Sette Regni. Presso l'imboccatura della Baia delle Acque Nere sorge il castello di Roccia del Drago, situato sull'omonima [[Roccia del Drago (Isola)|Isola).[1]

Da Approdo del Re si dipartono la Strada dell'Oro, che collega la capitale con Castel Granito nell'Occidente, e la Strada del Re, che conduce fino al Castello Nero e verso sud sino a Capo Tempesta. Dal ramo meridionale della Strada del Re, poco prima di addentrarsi nel Bosco del Re, si diparte verso ovest la Strada delle Rose, che conduce a Vecchia Città passando per Alto Giardino.[1]

Politica e amministrazione

I territori delle Terre della Corona non sono mai stati uniti in entità univoche prima della Conquista. Solo dopo la Conquista vengono ufficialmente riconosciuti come regione univoca, posta, contrariamente a tutte le altre regioni dei Sette Regni, alle dirette dipendenze della corona.[2]

Casate

Nobile Casa Bar Emmon • Nobile Casa Celtigar • Nobile Casa Rosby • Nobile Casa Seaworth • Nobile Casa Sunglass • Nobile Casa Targaryen • Nobile Casa Velaryon

Storia

Le Terre della Corona vengono istituite come regione dei Sette Regni dopo la Conquista di Westeros da parte di Aegon il Drago, e vengono poste sotto il dominio diretto della corona reale.[2]

Durante la Ribellione di Robert Baratheon del 282-283, che porta alla fine della dinastia Targaryen, Approdo del Re viene saccheggiata dall'esercito Lannister.[3] Anche dopo la pacificazione del reame sotto il nuovo sovrano Robert Baratheon l'evento lascia un senso di diffuso malconento verso i Lannister nella regione.[4]

Le Terre della Corona restano inizialmente ai margini della Guerra dei Cinque Re, scoppiata nel 298: non vengono infatti direttamente toccate dal conflitto, ma subiscono le ondate dei profughi di guerra in fuga dalle Terre dei Fiumi.[5] A seguito delle rivendicazioni di Renly e Stannis Baratheon al Trono di Spade la capitale viene invece minacciata direttamente: dapprima la flotta dei Tyrell pone un blocco navale all'entrata della Baia delle Acque Nere nella speranza di tagliare i rifornimenti alla capitale[6], e successivamente la città stessa viene posta sotto attacco dalle forze di Stannis nella Battaglia delle Acque Nere[7].

Note

  1. 1,0 1,1 1,2 1,3 1,4 The Lands of Ice and Fire
  2. 2,0 2,1 AGOT03
  3. AGOT12
  4. AGOT47
  5. ACOK02
  6. ACOK17
  7. ACOK58


Terre della Corona
CastelliFortezza Rossa  •  Roccia del Drago (Castello)
CittàApprodo del Re
Luoghi naturaliAlta Collina di Aegon  •  Bosco del Re  •  Capo della Chela Spezzata  •  Collina di Rhaenys  •  Collina di Visenya  •  Mander  •  Rapide Nere  •  Roccia del Drago (Isola)  •  Wendwater