Theon Greyjoy

Da La Barriera Wiki.
Theon Greyjoy
Theon Greyjoy by Sabrina Cuzzocrea©
Dati personali
Nascita279
CasataNobile Casa Greyjoy
Apparizioni
A Game of Thrones
Serie TV
AttoreAlfie Allen
DoppiatoreDavide Albano
ApparizioniPrima stagione
St Greyjoy.png

Theon Greyjoy è figlio di Lord Balon Greyjoy di Pyke e Alannys Harlaw, ed erede delle Isole di Ferro; viene preso come protetto da Eddard Stark al termine della ribellione di suo padre contro la corona.[1]


Descrizione fisica

È scuro di carnagione e snello di corporatura.[2] Ha i capelli neri che gli ricadono davanti agli occhi.[3]

Indossa spesso un farsetto nero ricamato con la piovra dorata, stemma della propria casata.[3]

Descrizione psicologica

Ha un carattere impetuoso che lo porta ad agire senza riflettere troppo[4], e disprezza la cautela e la prudenza[3]. È propenso alla vendetta e nutre poca compassione verso i nemici, anche quando questi si sono ormai arresi[3] o sono stati fatti prigionieri [5]. Ha spesso un atteggiamento scherzoso e derisorio[6] e trova molte cose divertenti, persino momenti cupi come la decapitazione di Gared.[2].

Ama vantarsi delle proprie imprese.[3]

Ha un rapporto di amicizia con Robb[3], a cui è solito offrire consigli venati di cinismo, mentre è abituato a ignorare Jon Snow.[7]

È un ottimo arciere.[3]

Resoconto biografico

Protetto a Grande Inverno

Icona Citazione.pngSorrideva. Sorrideva sempre, Theon Greyjoy, C'erano sei frecce disposte sul terreno molle ai suoi piedi. Gliene era bastata una sola. "Un nemico abbattuto è sempre una bella visione," dichiarò con orgoglio.


Al termine della fallita Ribellione di Balon Greyjoy, nel 289, viene preso da Eddard Stark come protetto e portato a Grande Inverno.[8]

Afferma di aver instaurato una relazione sessuale con una ragazza del popolo di nome Kyra, che in un'occasione lo avrebbe coinvolto in un rapporto a tre assieme a Bessa.[3]

Quando, nel 298, Eddard Stark si allontana da Grande Inverno per la decapitazione di Gared, Theon fa parte del suo seguito, e porge a Lord Stark la spada con cui questi esegue la sentenza. Una volta staccata dal corpo, la testa del disertore rotola fino ai piedi di Theon, che reagisce ridendo e allontanandola con un calcio. Quando durante il viaggio di ritorno a Grande Inverno vede la metalupa morta ritrovata da Robb, estrae la spada allarmato definendo l'animale un abominio. Subito dopo vengono notati anche i cuccioli e Theon si offre di ucciderli, visto che soli nel bosco non sopravvivranno ancora a lungo. Viene però fermato da Robb, che insieme a Jon e Bran convince Eddard a portare a Grande Inverno i piccoli metalupi. Quando prima di allontanarsi Jon nota un sesto cucciolo, albino, Theon commenta divertito che quello è destinato a morire prima degli altri.[2]

Il giorno dell'arrivo di Re Robert Baratheon a Grande Inverno partecipa alla sfilata che precede il banchetto di benvenuto, entrando nella sala per ultimo insieme a Benjen Stark.[7] Diversi giorni dopo, insieme ad altri spettatori, osserva l'allenamento in cortile tra i figli di Eddard e quelli di Robert, guardando lo scontro tra Bran e Tommen con aria sarcastica e sprezzante. Quando poi alla proposta di Ser Rodrik Cassel di uno scontro tra Robb e Joffrey il secondo commenta che le spade di legno sono per bambini e chiede di usare l'acciaio, Theon gli risponde con derisione che in effetti loro sono ancora dei bambini. Allo scoppio del litigio tra Robb e il principe, trattiene il primo dall'aggredire il secondo.[6]

Il giorno della caduta di Bran, Theon fa parte del seguito che accompagna il re alla battuta di caccia.[9]

In seguito all'attentato a Bran e Catelyn, fa visita a quest'ultima insieme a Robb, Hallis Mollen e Rodrik Cassel; tutti insieme discutono sull'identità dell'aggressore e la donna rivela ai presenti i propri sospetti sui Lannister. Theon promette di non rivelare quanto gli è stato confidato in segreto, parlando del legame che sente di avere con Eddard e quindi con la Casa Stark, e quando si ipotizza una guerra si dichiara pronto ad offrire il proprio contributo alla causa di Grande Inverno.[4]

Quando Tyrion fa ritorno a Grande Inverno dopo la visita alla Barriera, Theon si trova in piedi dietro a Robb, inseme a Hallis Mollen. Ride a una battuta di Tyrion, ma poi lo prende in giro quando viene aggredito dai metalupi. La sera di quel giorno, durante il banchetto in onore della visita dei Guardiani della Notte, ridacchia quando Bran dice che Benjen sarà salvato dai Figli della Foresta.[10]

Quando Bran esce per la prima volta dalle mura del castello a cavallo di Danzatrice, Theon è tra gli uomini che lo accompagnano. Attraversando Città dell'Inverno, passano davanti al Ceppo Fumante e Theon saluta Kyra, che diventa rossa e si copre il viso con le mano. Vedendo questa reazione, Theon confida a Robb che la ragazza a letto si agita come uno scoiattolo, ma che se le si dice anche solo una parola per strada arrossisce come una verginella.[3]

Una volta entrati nella Foresta del Lupo, interviene nel dialogo tra Robb e Bran riguardo al ferimento di Eddard in seguito allo scontro con Jaime Lannister, e con un'espressione del viso insolitamente seria, incita Robb e vendicare l'offesa. Fa poi notare all'amico che se il padre morisse lui diventerebbe il Lord di Grande Inverno, e infine commenta con disprezzo la prudenza di Maestro Luwin. Poco dopo Bran e Robb si allontanano dal resto del gruppo per cercare Estate e Vento Grigio, mentre Theon rimane indietro a scherzare con gli altri armigeri e ben presto si ferma a cacciare un tacchino selvatico. Raggiunge i due ragazzi Stark solo durante l'attacco dei briganti, proprio nel momento in cui Stiv minaccia Bran tenendogli una lama alla gola. Con un preciso tiro di freccia, Theon riesce a colpire e uccidere l'aggressore, permettendo così a Bran di liberarsi senza alcun danno. Inizia a vantarsi del nemico abbattuto, ma Robb invece di ringraziarlo per avergli salvato il fratello lo insulta e lo rimprovera per il gesto imprudente: se infatti Stiv avesse indossato un'armatura non sarebbe morto e avrebbe invece ucciso Bran. La durezza di tali parole fa subito scomparire il sorriso dal viso Theon. Poco dopo Osha, l'unica sopravvissuta tra gli aggressori, chiede a Robb di risparmiarle la vita, e Theon gli consiglia di darla in pasto ai metalupi. La donna dei bruti viene invece portata a Grande Inverno[3], e durante la sua permanenza al castello cerca di avvisare Robb, Luwin e Theon dei pericoli oltre la Barriera, venendo però ignorata.[11]

In guerra con Robb

Icona Citazione.png"Ma che battaglia!" esultò Theon Greyjoy. "Mia signora, è dal Campo di Fuoco che il reame non vedeva una simile vittoria."


Quando giunge a Grande Inverno notizia della caduta di Lord Eddard, Robb raduna gli alfieri della Casa Stark per marciare in guerra. Una volta radunati al castello tutti i vassalli, l'esercito si mette in marcia verso sud, con Theon e Jon Umber che cavalcano al fianco di Robb.[11] Una volta raggiunta l'Incollatura, l'armata si accampa al Moat Cailin, dove viene indetto un concilio di guerra a cui partecipa anche Theon. La riunione viene però interrotta dall'arrivo di Catelyn, proveniente da Porto Bianco, a cui Theon va subito a porgere i propri omaggi. La donna chiede a tutti i consiglieri di Robb di lasciarle parlare in privato col figlio e, vedendo Theon attardarsi ad uscire, gli fa presente che la richiesta riguarda anche lui.[12]

Durante la marcia dell'esercito verso le Torri Gemelle Theon va in avanscoperta con Brynden Tully e i suoi esploratori, tornando poi a riferire a Robb e Catelyn le ultime notizie. In una di queste occasioni racconta che il Pesce Nero ha avuto degli scontri con una dozzina di esploratori Lannister, che sono stati tutti uccisi, e che invece il grosso dell'esercito Frey resta chiuso dentro le Torri Gemelle. Quando Catelyn consiglia di piazzare degli arcieri per abbattere i corvi messaggeri mandati da Lord Walder alla volta di Tywin Lannister, Theon le fa sapere che Ser Brynden ha già provveduto. Poi informa Robb che nelle vicinanze non è stato trovato alcun guado per attraversare il Tridente e che quindi è necessario usare il ponte che collega le Torri Gemelle, sostenendo però che sarebbe sciocco da parte di Walder Frey mettersi contro il numeroso esercito Stark.[13]

Una volta guadagnato l'accesso al ponte delle Torri Gemelle Robb divide il suo esercito in due tronconi, e Theon si ritrova a far parte del seguito del giovane Stark nell'armata occidentale, diretta a Delta delle Acque.[13]

Combatte nella Battaglia del Bosco dei Sussurri insieme a Robb come membro della sua guardia personale scontrandosi contro l'esercito guidato da Jaime Lannister, che viene sconfitto e preso prigioniero. Insieme a Jon Umber, Theon trascina lo Sterminatore di Re verso Catelyn e lo scaraventa a terra di fronte a lei. Invita Robb a decapitarlo, ma quello rifiuta di giustiziare un prigioniero. Poi illustra a Catelyn quanto è stata schiacciante la loro vittoria, ma la donna gli fa notare che nonostante questo la guerra non è ancora vinta.[5]

In seguito alla liberazione di Delta delle Acque raggiunge il castello a bordo della prima barca insieme a Robb e Catelyn. Una volta vicino alla riva, scende per primo e afferra Catelyn per la vita, depositandola all'asciutto. Poco più tardi sorseggia un corno di birra insieme ai soldati Tully e narra loro loro il massacro nel Bosco dei Sussurri. È presente al consiglio di guerra che si tiene nella Sala Grande di Delta delle Acque, in cui Robb viene proclamato Re del Nord.[14]

Famiglia e genealogia

????????????
Balon GreyjoyAlannys Harlaw
Rodrik GreyjoyMaron GreyjoyAsha GreyjoyTheon Greyjoy

Note

  1. AGOT - Appendice G
  2. 2,0 2,1 2,2 AGOT01
  3. 3,0 3,1 3,2 3,3 3,4 3,5 3,6 3,7 3,8 3,9 AGOT37
  4. 4,0 4,1 AGOT14
  5. 5,0 5,1 AGOT63
  6. 6,0 6,1 AGOT07
  7. 7,0 7,1 AGOT05
  8. AGOT04
  9. AGOT08
  10. AGOT24
  11. 11,0 11,1 AGOT53
  12. AGOT55
  13. 13,0 13,1 AGOT59
  14. AGOT71