Cerimonia di presentazione di Daenerys Targaryen al Dosh Khaleen

Da La Barriera Wiki.

La cerimonia di presentazione di Daenerys Targaryen al Dosh Khaleen, tenutasi nel 298, è la celebrazione in un'unica soluzione di due tipici rituali dothraki, a cui viene sottoposta Daenerys Targaryen, la khaleesi di Khal Drogo da poco presa in sposa.[1]


Significato della cerimonia

La tradizione dothraki prevede che ogni khaleesi appena sposata si presenti al cospetto del Dosh Khaleen. Inoltre comporta che, in caso di gravidanza, la donna venga sottoposta ad una cerimonia che culmini con la predizione sulla sorte del figlio che porta in grembo.[2] Si ritiene che il destino del nascituro sia dipendente dalla capacità della madre di mangiare per intero un cuore di cavallo crudo, senza vomitare o soffocare nel sangue. In caso di successo, viene predetto che il bambino diventerà forte, veloce e coraggioso, ma in caso contrario si ritiene che il figlio corra un forte rischio di nascere debole, malato o di sesso femminile. Il compito è reso più difficile dal divieto di usare ogni tipo di arma d’acciaio a Vaes Dothrak, cosa che impone alla khaleesi di mangiare il cuore con il solo uso delle proprie mani e dei propri denti. Per via di questo divieto, anche l'uccisione del cavallo non può avvenire con armi d’acciaio.[1]

Fase di preparazione

Daenerys Targaryen viene aiutata a prepararsi alla cerimonia dalle sue ancelle personali, Irri, Jhiqui e Doreah. Cerca di abituarsi al sapore del cuore di cavallo consumando diversi pasti a base di sangue parzialmente coagulato e si esercita a masticare fette di carne di cavallo essiccata per poter affrontare più agevolmente la dura consistenza del cuore. Per stimolare il proprio appetito, rimane a digiuno il giorno e la notte precedente alla cerimonia. Si esercita inoltre a pronunciare in linguaggio dothraki le frasi previste in caso di successo del rituale.[1]

Svolgimento

Nella fase iniziale della cerimonia, i cavalieri di sangue di Drogo uccidono uno stallone per estrarne il cuore, e poi il khal porge l'organo alla moglie. Imponendosi di non mostrare alcuna esitazione, Daenerys addenta il cuore e inizia a masticarlo. Fatica per via del sapore sgradevole e della dura consistenza, ma riesce a proseguire senza inconvenienti, scambiando di tanto in tanto sguardi con il proprio consorte per farsi coraggio.[1]

Al termine del pasto dichiara alle anziane del Dosh Khaleen che un principe cavalca dentro di lei. Le donne rispondono ripetendo quella medesima previsione e decantando la forza del nascituro. Mentre iniziano ad intonare il loro canto facendo ondeggiare i propri corpi, attorno si levano suoni di campane uniti a un corno da guerra ed eunuchi gettano erbe secche sui bracieri producendo fumi aromatici. Tornato il silenzio, Khal Drogo e Daenerys attendono la profezia decisiva. Dopo qualche attimo di concentrazione, l'anziana a capo del Dosh Khaleen inizia a descrivere la visione appena avuta, parlando dell'enorme esercito che il discendente avrà al suo seguito e delle terribili devastazioni che riuscirà a portare fino al Continente Occidentale. Attribuisce infine al nascituro il titolo di Stallone che Monta il Mondo, per poi chiedere alla khaleesi quale sarà il suo nome, e Daenerys dichiara ai presenti la sua decisione di chiamarlo Rhaego, in onore del defunto fratello Rhaegar. [1]

Ha poi inizio una lunga processione dal Portale del Cavallo fino alla Madre delle Montagne, durante la quale i guerrieri dothraki continuano a urlare con giubilo il nome del bambino in grembo. Khal Drogo e Daenerys avanzano in testa alla processione, seguiti dai cavalieri di sangue; poco dietro di loro avanzano le anziane del Dosh Khaleen e poi gli altri dothraki e i loro schiavi.[1]

Dopo che la folla ha raggiunto la riva del sacro lago Grembo del Mondo, la khaleesi si spoglia completamente di fronte ai presenti e si immerge nelle acque, ripulendosi dal sangue incrostato. Quando esce dal lago, Doreah le porge i vestiti puliti, ma Drogo la ferma, contemplando il corpo nudo della moglie con desiderio. I due si lasciano quindi andare in un rapido accoppiamento, restando in piedi e al cospetto della folla, e solo dopo Daenerys viene rivestita.[1]

Esito

Per festeggiare il felice esito della cerimonia Khal Drogo indice un grande banchetto nel suo padiglione, arrotolandone le tende per esporre i convitati ai raggi della luna. Quando entra nel padiglione, Daenerys sente i guerrieri dothraki esclamare elogi alle forme del suo corpo e ripetere il titolo dello Stallone che Monta il Mondo.[1]

Quella sera Viserys raggiunge il luogo del banchetto solo successivamente, avanzando verso la sorella ubriaco e impugnando una spada. Ordina a Drogo di adempiere alla promessa di dargli la corona, minacciando con la lama Daenerys e il figlio in grembo. Tale comportamento suscita l'ira del khal, che lo uccide con una colata di oro fuso in testa, paragonandola ironicamente alla corona tanto desiderata.[1]

Note