Gilda degli Alchimisti

Da La Barriera Wiki.
Gilda degli Alchimisti
Ordine culturale
R Vuoto.png
SedeApprodo del Re

La Gilda degli Alchimisti è l’ordine dei piromanti avente sede ad Approdo del Re,specializzato nella produzione di altofuoco.[1]


Descrizione

La sede dell'ordine è un grande edificio di pietra nera che si trova presso la Collina di Visenya, lungo la Strada delle Sorelle. È un luogo sotterraneo, gelido e buio, con umide pareti di pietra incrostate di salnitro. Al suo interno ci sono tanti lunghi tavoli ricoperti da ampolle ordinate a ranghi di quattro, e anche le pareti lungo la volta sono piene di ampolle. Sopra ogni laboratorio in cui si produce l'altofuoco è presente una stanza piena di sabbia, con un incantesimo protettivo molto potente sul pavimento: nel caso in cui una qualche fiamma venga accidentalmente accesa nel laboratorio, il soffitto sovrastante cede e la sabbia finisce per spegnerla inondando la stanza. Per accedere ai laboratori si percorre la Galleria delle Torce di Ferro, un lungo corridoio intervallato di colonne di metallo nero alte venti piedi, lungo la quale in occasione di visite di personalità importanti vengono accese torce di altofuoco, che con le loro fiamme verdi generano un particolare gioco di luci sul metallo. Vi è inoltre un'ulteriore galleria al piano inferiore, in cui sono custodite le ampolle più vecchie e delicate.[2]

I membri della gilda sono molto fieri delle loro capacità di produrre l’altofuoco, che chiamano rispettosamente "sostanza" e di cui custodiscono gelosamente il segreto del processo di fabbricazione, e si vantano di possedere grandi conoscenze ad esso legate. Sostengono inoltre di conoscere gli incantesimi protettivi utili a mettere in sicurezza l’altofuoco.[2]

La gilda sostiene di custodire anche il segreto della trasmutazione dei metalli e di altre meraviglie, ma con il declino dell'ordine, tale conoscenza viene data per smarrita.[2]

Hanno l’abitudine di chiamarsi tra di loro "Sua Saggezza".[2]

Si dice che i membri della gilda siano molto avidi di denaro.[1]

Storia

La Gilda degli Alchimisti è un ordine di grande prestigio, con la reputazione di possedere grandi abilità. Tuttavia con il passare del tempo la sua influenza decresce sempre di più e i piromanti vengono progressivamente soppiantati dai maestri.[2]

Durante il regno di Re dei Sette Regni Aerys "il Folle" i piromanti vengono presi in grande considerazione dal sovrano, al punto che sotto il suo regno uno dei membri della gilda, Rossart, viene nominato Primo Cavaliere. Il sovrano commissiona loro la fabbricazione di numerose ampolle di altofuoco, usando spesso la sostanza per bruciare i suoi sudditi.[2] In una di queste occasioni i piromanti collaborano al lento rogo di Lord Rickard Stark.[3]ò

Alla caduta di Aerys, durante il saccheggio di Approdo del Re, molti membri della gilda vengono uccisi e i pochi sopravvissuti alla strage non hanno più le capacità sufficienti per distruggere il pericoloso accumulo di ampolle prodotte. Allora per mettere in sicurezza la città le fanno sigillare con la ceralacca e allagano la cripta inferiore in cui sono contenute.[2]

Nel 299 i membri dell’ordine rimasti sono ormai pochi e perlopiù anziani. Con l’avvicinarsi dell’invasione di Stannis Baratheon durante la Guerra dei Cinque Re, la regina Cersei Lannister ordina ai piromanti di produrre diecimila ampolle di altofuoco. Anche il Primo Cavaliere Tyrion Lannister fa visita alla loro sede per cercare di studiare meglio l’utilizzo della sostanza per fini militari. Nei mesi successivi i piromanti vedono la loro capacità di produzione di altofuoco inaspettatamente accresciute, al punto di riuscire a creare molte più ampolle di quanto previsto.[2] Questo fatto gioca un ruolo decisivo nella vittoria dei Lannister durante la Battaglia delle Acque Nere.[4]

Membri

Hallyne

Note