ACOK49

Da La Barriera Wiki.
ACOK49 - TYRION
La regina dei draghi
(Mondadori)
POVTyrion Lannister
AmbientazioneApprodo del Re
Serie TV02x08 - Il principe di Grande Inverno
ACOK44
TYRION X

ACOK48
DAENERYS IV
ACOK49
TYRION XI
ACOK50
THEON IV

ACOK54
TYRION XII

ACOK49 è il quarantanovesimo capitolo de A Clash of Kings e il diciottesimo de La regina dei draghi.

È il quarto capitolo dedicato a Tyrion Lannister de La regina dei draghi, l'undicesimo de A Clash of Kings e il ventesimo de Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco.


Sinossi

Icona Citazione.png"Nessuno vuole apparire codardo di fronte ai propri compagni, per cui, almeno all'inizio, quanto tutto è ancora corni da guerra e vessilli al vento, combatteranno con sufficiente coraggio. Ma se la battaglia dovesse mettersi male, andranno in pezzi. E andranno in pezzi nel modo peggiore."


Tyrion Lannister assiste all'imbarco dei Corvi di Pietra, diretti nel Bosco del Re oltre le Rapide Nere a razziare le colonne dei rifornimenti dell'esercito di Stannis Baratheon; nei giorni precedenti altri clan hanno lasciato la capitale con il medesimo compito. Dopo aver dato a Shagga gli ultimi consigli sulla guerriglia, il Folletto li guarda allontanarsi, sentendosi a disagio a pensiero di non avere più uomini fidati attorno a sé: la Guardia Cittadina è per buona parte composta da uomini poco esperti o inaffidabili, e anche i mercenari assoldati da Bronn sono di dubbia lealtà.

Tornando verso la città, Tyrion constata il buon lavoro di rinforzo delle difese che si sta svolgendo presso la Porta del Fango, ma è preoccupato per le baracche che si addossano alle mura, pensando che gli uomini di Stannis potrebbero servirsene per scalare le fortificazioni. Ordina quindi a Bronn di incendiarle tutte, pur consapevole che questo attirerà su di lui ulteriore odio. I suoi pensieri iniziano poi a divagare sulla presa di Grande Inverno da parte di Theon Greyjoy: pur sapendo che si tratta di uno sviluppo positivo per i Lannister, che distoglierà l'attenzione di Robb Stark, ripensa all'antica fortezza con un misto di amarezza e riverenza.

Rientrato alla Fortezza Rossa, il Folletto affronta un'udienza con alcuni capitani che si lamentano della requisizione delle loro navi. Si reca poi alla cerimonia di investitura di due nuovi membri della Guardia Reale. Approva la scelta di Cersei di nominare Ser Balon Swann, rinomato per il suo valore. La sostituzione di Ser Boros Blount con Ser Osmund Kettleblack lo lascia invece scettico, ma poiché l'uomo è una delle sue fonti di informazione lo ritiene comunque utile. Al termine della cerimonia Tyrion consiglia al nuovo Alto Septon di spargere la voce che Stannis Baratheon intende bruciare il Grande Tempio di Baelor in caso di conquista della città.

Di ritorno nelle sue stanze, legge alcune missive, tra cui una lettera di Balon Greyjoy che invita Joffrey Baratheon a definire assieme la spartizione dei Sette Regni. Riceve quindi il piromante Hallyne, che lo informa che la produzione di altofuoco procede ben oltre le aspettative, in quanto gli incantesimi dei piromanti si stanno mostrando più efficaci del previsto, ipotizzando un ritorno dei draghi come causa di ciò. Congedato Hallyne, Tyrion riceve Jacelyn Bywater, che gli comunica che Tommen sta bene dopo il rapimento durante il viaggio verso Rosby. Si rifiuta però, conformemente agli ordini ricevuti, di dirgli il luogo esatto in cui si trova, in quanto la locazione dell'erede di Joffrey deve rimanere segreta in caso di caduta di Approdo del Re.

Più tardi giunge Varys, che informa il Folletto dei risultati della sua indagine sugli Uomini cervo, gente benestante che ha scelto di schierarsi con Stannis in quanto ritiene inevitabile la sua vittoria. Varys rivela che il loro piano era di impossessarsi della Porta vecchia nelle fasi iniziali dell'assedio per far penetrare i nemici in città. Firmando l'ordine di arresto, Tyrion nota tra gli altri il nome del mastro armaiolo Salloreon.

Prime apparizioni

In questo capitolo non appare nessun nuovo personaggio.


Paginazione


Per approfondire la paginazione di A Clash of Kings, vedi la voce dedicata