Thoren Smallwood

Da La Barriera Wiki.
Thoren Smallwood
R Vuoto.png
Dati personali
CasataNobile Casa Smallwood
Organizzazioni:Guardiani della Notte
Apparizioni
A Clash of Kings
St Guardiani della Notte.png
St Smallwood.png

Thoren Smallwood è un ranger dei Guardiani della Notte.[1]


Descrizione fisica

È un uomo muscoloso. Ha il mento piccolo e la bocca ancor più piccola, tanto che è sufficiente una lieve ombra di barba per nasconderla.[1]

Indossa una cappa bordata di pelliccia d'ermellino e munita di un fermaglio d'argento.[2]

Descrizione psicologica

È amico di Ser Alliser Thorne, con cui condivide l'odio verso Jon Snow e Samwell Tarly.[1]

Il suo portamento, se unito ad un vestiario elegante, lo fa sembrare un nobile.[2]

Non è a suo agio dinanzi agli alberi-diga, tanto da volerli distruggere.[2]

Ha profondo disprezzo per i Bruti.[3] Ritiene tuttavia Craster utile alla causa dei Guardiani della Notte, malgrado la sua strana usanza di sacrificare i propri figli nel bosco.[4]

È molto confidente nelle proprie capacità, al punto da essere poco prudente nei confronti del nemico e ignorare lo svantaggio numerico.[5]

Resoconto biografico

Dopo la morte di Ser Jaremy Rykker nel 298 Thoren assume il comando dei ranger dei Guardiani della Notte. Si confronta con Lord Mormont chiedendo il comando della spedizione oltre la Barriera alla ricerca dei ranger scomparsi, tuttavia Lord Mormont desidera guidare personalmente la pattuglia.[1]

Nel corso della marcia gli viene affidato il comando dell'avanguardia. Dopo aver esplorato tre villaggi dei Bruti e trovandoli deserti, Thoren propone di accamparsi a Whitetree, ma Lord Mormont rifiuta il suo consiglio. Durante il tragitto invia degli arcieri per cacciare, ma nessuno riesce a trovare selvaggina.[2]

Successivamente, quando il contingente giunge al Pugno dei Primi Uomini, Thoren riceve da Lord Mormont l'ordine di limitare le escursioni dei ranger almeno fino all'arrivo dei rinforzi di Qhorin. Cerca di opporsi, facendogli notare che tali escursioni sarebbero utili a rendersi conto con anticipo di un eventuale avvicinamento dei Bruti, ma il Lord Comandante risponde di non voler rischiare altri uomini e di fidarsi delle indicazioni di Craster circa la posizione dei nemici.[6]

Dopo l'arrivo di Qhorin, Thoren partecipa anche all'incontro con il Lord Comandante Mormont al Pugno dei Primi uomini, durante il quale , in cui viene stabilito di inviare tre piccoli gruppi di esploratori negli Artigli del Gelo alla ricerca dell'accampamento dei Bruti. Qhorin il Monco propone di mettere Thoren al comando di uno dei tre gruppi.[5]

Note