ACOK01

Da La Barriera Wiki.
ACOK01 - ARYA
Il regno dei lupi
(Mondadori)
POVArya Stark
AmbientazioneStrada del Re
Serie TV01x10 - Fuoco e sangue
AGOT65
ARYA V

ACOK00
PROLOGO
ACOK01
ARYA I
ACOK02
SANSA I

ACOK05
ARYA II

ACOK01 è il primo capitolo de A Clash of Kings e de Il regno dei lupi.

È il primo capitolo dedicato ad Arya Stark de Il regno dei lupi e de A Clash of Kings e il sesto de Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco.


Sinossi

Icona Citazione.pngYoren l'aveva costretta a non guardare quando era accaduto, eppure ad Arya la cometa continuava ad apparire come Ghiaccio nell'istante successivo all'esecuzione.


Arya Stark è in marcia verso il Nord insieme a Yoren e una trentina di reclute dei Guardiani della Notte, tra cui due orfani chiamati Frittella e Lommy Maniverdi. Su consiglio di Yoren, che dopo l'esecuzione di Eddard Stark le ha rozzamente tagliato i capelli dandole un aspetto più mascolino e permettendole così di superare i controlli alle porte di Approdo del Re, Arya nasconde ai compagni di viaggio la propria identità facendosi passare per un ragazzino di nome Arry. Il confratello in nero l'ha infatti messa in guardia dal farsi riconoscere dalle reclute, dicendo che sono per la maggior parte criminali e che non si farebbero scrupoli a venderla ai Lannister o stuprarla. Tre di questi sono talmente pericolosi da essere tenuti incatenati in un carro, ma sono soprattutto Lommy e Frittella che, pur avendo pochi anni più di Arya, le creano problemi.

Quel mattino i due ragazzi, incuriositi da Ago e convinti che una persona povera come lei possa essersi procurata una buona spada solo rubandola, la interrogano a riguardo e cercano di sottrargliela. L'unico a parlare in sua difesa è Gendry, un ragazzo più adulto con un elmo a forma di testa toro, ma i due non lo ascoltano e continuano a minacciare Arya in modo sempre più pesante. Come alternativa, lei offre a Frittella la propria spada di legno, ma quando questi la rifiuta e allunga la mano per prenderle Ago, Arya reagisce usando quello stesso bastone per colpirlo. Nella lotta che segue ha la meglio grazie alle lezioni di Syrio Forel, ma oltre a difendersi scarica su Frittella tutta la tensione finora accumulata, continuando a colpirlo anche quando ormai il ragazzo giace a terra piangente. Viene fermata solo da Yoren che, scontento per la mancanza di disciplina da entrambe le parti, la conduce in un boschetto per punirla. Mentre viene percossa Arya cerca invano di trattenersi dall'urlare per il dolore. Finita la punizione, Yoren le dice che non sono i due ragazzi i veri responsabili delle sue disgrazie e che sfogarsi su di loro non riporterà in vita suo padre. Le spiega anche che era presente sul luogo dell'esecuzione per accogliere lord Stark tra i Guardiani della Notte, confermando così che la pena capitale non era inizialmente prevista.

Nei giorni seguenti Frittella viene trasportato su un carro, non riuscendo a camminare per le ferite subite durante il litigio, e Lommy non osa più avvicinarsi a lei. Una di quelle notti in cielo appare una cometa rossa e, quando Gendry le fa notare che assomiglia a una spada appena forgiata, Arya ci vede subito la lama sporca di sangue che ha decapitato suo padre. Dopo essersi addormentata sogna Grande Inverno, dove Yoren ha promesso di riportarla, e si strugge dal desiderio di rivedere la sua famiglia, soprattutto Jon Snow.

Prime apparizioni

Frittella - Jaqen H'ghar - Lommy - Mordente - Rorge

Paginazione


Per approfondire la paginazione di A Clash of Kings, vedi la voce dedicata