Torneo del Campo di Ashford

Da La Barriera Wiki.

Il Torneo del Campo di Ashford è una manifestazione indetta nel 209 da Lord Ashford in occasione del tredicesimo compleanno della figlia.[1]


Organizzazione

Il torneo viene indetto presso il Campo di Ashford, all'interno della città omonima, in onore del tredicesimo compleanno della figlia di Lord Ashford, che riveste fin dall'inizio il ruolo di Regina di Amore e di Bellezza.[1]

Esso consiste di una giostra cui possono partecipare soltanto persone investite cavalieri. In tale giostra, vi sono cinque campioni iniziali che vengono sfidati dagli altri partecipanti, anche con lo svolgimento di più scontri contemporaneamente; se lo sfidante vince lo scontro prende il posto del campione e così via. È previsto che i cinque campioni rimasti alla fine del torneo scelgano se confermare o meno la Regina di Amore e di Bellezza.[1]

Al torneo partecipano moltissimi cavalieri provenienti da quasi tutte le casate dell'Ovest e del Sud. Le iscrizioni al torneo sono gestite da un maestro di giochi.[1]

Nel Campo vengono allestite cinque piste, disposte da nord a sud in modo che nessun giostratore gareggi con il sole negli occhi; le postazioni di partenza dei giostratori sono separate da una barriera di legno alta fino al petto. Sul lato est del Campo è invece disposta una platea per gli spettatori, sormontata da una tenda arancione atta a proteggere i nobili dal sole e dalla pioggia; nella platea molti siedono su delle panche, ma sono presenti anche quattro sedie dallo schienale alto, destinate a Lord Ashford, per la figlia e per i due principi in visita, Baelor e Maekar. Nel lato orientale del Campo è allestita una quintana, dove i cavalieri possono allenarsi.[1]

Il torneo dura tre giorni e gli sfidanti possono scendere in lizza in ordine di rango: pertanto i meno nobili possono partecipare solo nel corso del terzo giorno.[1]

Ciascun partecipante monta il proprio padiglione nei pressi del Campo. I padiglioni dei campioni vengono montati sul lato nord del Campo, con il fiume alle spalle.[1]

Nei giorni precedenti al torneo, il Campo si anima con giocolieri, menestrelli e marionettisti.[1]

Partecipanti

Campioni iniziali

Robert AshfordAndrow AshfordLeo TyrellValarr TargaryenHumfrey Hardyng

Sfidanti iscritti

Tybolt LannisterLyonel BaratheonDamon LannisterMedgar TullyAbelar HightowerPearse CaronJoseth MallisterGawen SwannJon PenroseRobyn RhyslingHumfrey BeesburyAerion TargaryenSteffon FossowayDuncan l'AltoManfred DondarrionGrance MorrigenOtho Bracken

Altri partecipanti

Esponenti delle casate Blackwood, Cargyll, Darry, Estermont, Florent, Frey, Marbrand, Mullendore, Parren, Stokeworth, Tarly, Westerling, Wylde.

Spettatori, scudieri e altri presenti

Baelor TargaryenMaekar TargaryenAegon TargaryenRaymun FossowayWillem WyldeRoland CrakehallDonnel di DuskendaleTanselleSteely Pate

Le giostre

L'evento principale del torneo è la giostra a cavallo, in cui due cavalieri si scontrano in singolar tenzone tentando di disarcionarsi a vicenda.[1]

La prima giornata

La prima sessione di giostre vede i seguenti scontri:

La seconda sessione di giostre vede i seguenti scontri:

Seguono poi altri scontri:

Le altre giornate

Il secondo giorno il torneo prosegue regolarmente. La mattina del terzo giorno la competizione viene interrotta per fare spazio al Giudizio dei Sette contro Ser Duncan l'Alto, nel corso del quale muore il Principe Baelor Targaryen, episodio a a causa del quale il torneo diviene tristemente famoso.[1]

Note

  1. 1,0 1,1 1,2 1,3 1,4 1,5 1,6 1,7 1,8 1,9 Il cavaliere errante