AGOT30

Da La Barriera Wiki.
AGOT30 - EDDARD
Il Trono di Spade
(Mondadori)
POVEddard Stark
AmbientazioneApprodo del Re
Serie TV01x05 - Il lupo e il leone
FumettiAGOT - Uscita 9
AGOT27
EDDARD VI

AGOT29
SANSA II
AGOT30
EDDARD VII
AGOT31
TYRION IV

AGOT33
EDDARD VIII

AGOT30 è il trentesimo capitolo de A Game of Thrones e de Il Trono di Spade.

È il settimo capitolo dedicato a Eddard Stark de Il Trono di Spade, de A Game of Thrones e de Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco.


Sinossi

Icona Citazione.png"Guarda in quale stato mi ha ridotto la cosiddetta regalità. Per gli dei, troppo lardoso per entrare nell'armatura. Come è potuta accadere una cosa simile?"


Eddard osserva insieme a Barristan Selmy il cadavere di Ser Hugh, già preparato per la tomba dalle Sorelle del Silenzio. Il giovane è morto prematuramente nel torneo per mano di Gregor Clegane, quindi Eddard non può fare a meno di domandarsi se è stato un caso oppure se i Lannister abbiano voluto sbarazzarsene prima che lui avesse il tempo di interrogarlo. È comunque rattristato per la sorte del ragazzo e si offre di finire di pagare le spese della sua armatura, forgiata apposta per il torneo.

Mentre si reca presso il padiglione di Re Robert, è ancora preoccupato per l'intenzione di quest'ultimo di partecipare ai giochi. Lo trova in compagnia di Tyrek e Lancel Lannister, scudieri scelti da Cersei, in quel momento intenti a infilare l'armatura addosso a Robert. Eddard gli fa notare che gli sforzi sono inutili, visto che è diventato troppo grasso per indossarla, e questo provoca la risata del re. In seguito, nel tentativo di dissuadere l'amico dal battersi nella Grande Mischia, gli spiega che tutti lo lascerebbero vincere per paura di colpire il loro sovrano, e in questo modo riesce nel suo intento. Robert inizia a lamentarsi della freddezza di sua moglie, del carattere di suo figlio e in generale della sua posizione di sovrano, del tutto inadatta alla sua indole. I due fanno colazione insieme, ridendo dei vecchi ricordi della loro vita a Nido dell'Aquila. L'atteggiamento amichevole di Robert tranquillizza Ned sul fatto che il re si schiererà dalla sua parte una volta scoperta la verità sui Lannister.

Ha inizio l'ultima fase del torneo, a cui Eddard assiste insieme a Sansa. Jaime Lannister si scontra in semifinale con Sandor Clegane e viene disarcionato. Poi è il turno di Loras Tyrell, che deve affrontare il gigantesco Gregor Clegane. Eddard ricorda l'inquietante reputazione di quest'ultimo: si dice infatti che sia un uomo di rara crudeltà, responsabile di molti omicidi, tra cui quelli di diversi suoi stessi parenti e dell'infante Aegon Targaryen. Loras in compenso è un cavaliere giovane e bello e Sansa si mostra preoccupata per lui. Tuttavia è Gregor che finisce per trovarsi in difficoltà: il suo stallone, insolitamente agitato, si rivela incontrollabile e ne provoca la sconfitta. Infuriato, il brutale guerriero uccide l'animale con un solo fendente e spazza via anche lo scudiero di Loras, il quale non riesce a ricevere in tempo una spada per difendersi. Quando Gregor si avventa sul Cavaliere dei Fiori, viene però ostacolato da Sandor. Inizia così un duello tra i fratelli Clegane, fermato ben presto dalla voce possente di Robert. Dopo l'allontanamento di Gregor, Loras ringrazia il Mastino per averlo salvato e gli concede la vittoria al torneo, insieme alla borsa piena d'oro che ne deriva. Sandor accetta il premio, ma precisa di non voler essere chiamato "ser". Nel commentare l'intera vicenda, Ditocorto avanza l'ipotesi che Loras abbia scelto una cavalla in calore proprio per provocare lo stallone dell'avversario. I giochi si concludono con altri due vincitori: nel tiro con l'arco il premio va ad Anguy, uno sconosciuto popolano; la Grande Mischia ha come campione Thoros di Myr, un prete rosso dotato di una spada fiammeggiante.

Arya raggiunge il padre e la sorella al banchetto che segue il torneo. Eddard è preoccupato dei lividi che lei si è procurata alle lezioni di scherma e degli strani compiti che Syrio le assegna. Arya però è determinata a volere proprio lui come istruttore. Quando giunge la notte, Ned mette a letto le figlie e si reca nei suoi alloggi, dove si ferma a riflettere sulle sue indagini e in particolare sui vari figli bastardi di Robert. All'improvviso, gli viene annunciata la visita di uno strano individuo: si tratta di Varys, travestito in maniera irriconoscibile e addirittura con una voce diversa dal solito. L'eunuco lo mette in guardia, dicendogli che i Lannister sono intenzionati a uccidere Robert e che il primo tentativo sarebbe stato fatto nella Grande Mischia, se il re vi avesse partecipato. Gli fa anche notare che Eddard è l'unico vero amico che Robert possiede e che proprio questo lo rende temibile. Infine, Varys rivela a Lord Stark che Jon Arryn è stato avvelenato con le Lacrime di Lys e insinua che sia stato Ser Hugh l'esecutore materiale, perché evidentemente il vecchio Primo Cavaliere aveva fatto qualche domanda di troppo.

Prime apparizioni

Anguy - Joss Stilwood - Lancel Lannister - Tyrek Lannister

Paginazione


Per approfondire la paginazione di A Game of Thrones, vedi la voce dedicata

  • Usa.png - A Game of Thrones, edizione hardcover, Bantam Spectra, ISBN 978-0-553-10354-0, 1996, pagg. 256-273
  • Uk.png - A Game of Thrones, edizione hardcover, Harper Collins, ISBN 978-0-00-224584-5, 1996, pagg. XXX
  • Ger.png - Die Herren von Winterfell, edizione paperback, Blanvalet, ISBN 978-3-442-24729-5, 1997, pagg. 386-409
  • Fra.png - Le Trône de Fer, edizione hardcover, Pygmalion, ISBN 978-2-290-30286-6, 1997, pagg. 301-319
  • Ita.png - Il Trono di Spade, edizione hardcover, Mondadori, ISBN 978-88-04-46924-7, 1999, pagg. 337-346
  • Esp.png - Juego de tronos, edizione paperback, Gigamesh, ISBN 978-84-96208-42-1, 2002, pagg. XXX