Battaglia dei Guadi

Da La Barriera Wiki.

Con Battaglia dei Guadi si intende una serie di scontri tenutisi nel 299 nel corso della Guerra dei Cinque Re, durante il tentativo di Lord Tywin Lannister di spezzare il fronte Tully lungo la Forca Rossa e aprirsi una via per tornare in Occidente.[1]


Cause

Dopo aver consolidato la propria posizione a Delta delle Acque, il Re del Nord Robb Stark si mette in marcia assieme ai suoi uomini e alle forze Frey per invadere l'Occidente.[2] Elusa la sorveglianza della Zanna Dorata[1], l'esercito Stark arriva alle porte di Castel Granito, sbaragliando le forze fresche appena radunate da Ser Stafford Lannister a Oxcross[3] e avviando una campagna di razzie e devastazioni fino alla costa del Mare del Tramonto. La difesa del fronte orientale viene lasciata a Ser Edmure Tully e alle casate delle Terre dei Fiumi.[2]

Lord Tywin Lannister decide allora di lasciare la relativa sicurezza delle mura di Harrenhal per fare ritorno verso l'Occidente in modo da contrastare l'esercito del Nord. In risposta Ser Edmure comanda a Lord Bolton di prendere Harrenhal per tagliare la ritirata a Lord Tywin, e al tempo stesso si prepara ad affrontare le forze Lannister lungo i guadi della Forca Rossa, ponendo a ciascun guado una nutrita guarnigione.[2]

Fazioni

Svolgimento

Durante il periodo di avvicinamento delle forze di Tywin Lannister alla Forca Rossa, gli uomini delle Terre dei Fiumi organizzano le proprie difese ai guadi. Approfittando del fatto che la riva occidentale della Forca Rossa è boscosa e mediamente di altitudine maggiore rispetto a quella orientale, i lord Mallister e Vance posizionano forti compagini di arcieri ben nascoste tra gli alberi a copertura di ciascun guado, con scorpioni a supporto.[1] Il percorso dei guadi viene inoltre costellato di triboli e punte di ferro.[2] La cavalleria viene invece tenuta come riserva, per essere inviata di volta in volta in posti differenti a seconda delle necessità.[1]

I primi scontri

Inizialmente Lord Tywin tenta di saggiare la resistenza nemica cercando guadi poco sorvegliati, ma invano: dapprima una cinquantina di uomini sotto il vessillo dei Brax viene respinta dalle forze di Lord Mallister al guado più vicino a Delta delle Acque; successivamente altre incursioni seguono la medesima sorte; la notte successiva il fronte dell'attacco si sposta ai guadi situati a sud della fortezza dei Tully, ma ogni volta gli uomini delle Terre dei Fiumi riescono ad avere la meglio.[1]

Dopo tre giorni le forze Lannister si lanciano in un attacco coordinato su ampia scala, attaccando in una dozzina di punti contemporaneamente. La vittoria però arride agli uomini delle Terre dei Fiumi, che con perdite relativamente modeste riescono a infliggere una pesante sconfitta ai soldati dell'Occidente.[1]

La Battaglia di Mulino di Pietra

Lo scontro più duro si tiene al guado di Mulino di Pietra, dove Ser Gregor Clegane riesce temporaneamente a sfondare le linee Tully e guadagnare la riva occidentale del fiume. Ser Edmure Tully fa allora intervenire la cavalleria tenuta fino a quel momento di riserva, che riesce a ricucire la breccia e ricacciare il nemico sulla riva orientale del fiume.[1]

Esito

La Battaglia dei Guadi si conclude con la piena vittoria degli eserciti delle Terre dei Fiumi, che riescono a tenere Lord Tywin Lannister lontano dalla riva occidentale della Forca Rossa. Gli uomini dell'Occidente subiscono inoltre pesanti perdite, tra cui Lord Leo Lefford, mentre Ser Lyle Crakehall viene preso prigioniero.[1]

Malgrado la sconfitta e il ripiegamento verso le sorgenti delle Rapide Nere, Lord Tywin è il principale beneficiario del mutato scenario strategico dovuto alla morte di Renly Baratheon[5] e delle negoziazioni della corona con i Tyrell[6], che gli permetteranno di salvare Approdo del Re dall'assalto di Stannis Baratheon.[7]

Note