AGOT06

Da La Barriera Wiki.
AGOT06 - CATELYN
Il Trono di Spade
(Mondadori)
POVCatelyn Tully
AmbientazioneGrande Inverno
Serie TV01x01 - L'inverno sta arrivando
FumettiAGOT - Uscita 2
AGOT02
CATELYN I

AGOT05
JON I
AGOT06
CATELYN II
AGOT07
ARYA I

AGOT14
CATELYN III

AGOT06 è il sesto capitolo de A Game of Thrones e de Il Trono di Spade.

È il secondo capitolo dedicato a Catelyn Tully de Il Trono di Spade, de A Game of Thrones e de Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco.


Sinossi

Icona Citazione.png"Tutto doveva andare a Brandon: tu, Grande Inverno, ogni cosa. A Brandon, non a me. Lui era nato per essere Primo Cavaliere del Re e padre di regine, non io. Io non ho mai chiesto di portare il bastone del comando."


Negli appartamenti di Catelyn, lei ed Eddard hanno appena finito di fare l'amore. Ned si alza per aprire le finestre della stanza, e i due iniziano a discutere dell'offerta di Re Robert Baratheon[1], che vorrebbe nominare Eddard suo Primo Cavaliere e fidanzare suo figlio Joffrey alla loro Sansa. Il Lord di Grande Inverno vorrebbe rifiutare, sostenendo che i propri doveri risiedono nel Nord, mentre Cat, mettendo in risalto gli onori che gli toccherebbero e palesandogli le difficoltà e i sospetti cui andrebbe incontro rifiutando l'offerta del re, cerca di spingere il marito ad accettare.

Malgrado Lord Eddard avesse richiesto di non essere disturbato, Maestro Luwin interrompe la discussione chiedendo udienza per una questione della massima importanza: nelle sue stanze è stato lasciato un cofanetto; ad una prima occhiata sembrava contenere solo contenente delle lenti di Myr, ma in realtà era dotato di un doppio fondo al cui interno si trovava un messaggio per Catelyn.

La Lady di Grande Inverno riconosce nella sorella Lysa la mittente del messaggio e lo apre temendo il peggio. Il testo, per proteggerlo da occhi indiscreti, è cifrato nel linguaggio segreto che Catelyn e la sorella avevano inventato da piccole: Lysa accusa i Lannister di aver organizzato la morte di Jon Arryn, suo marito e precedente Primo Cavaliere di Re Robert. La notizia spinge Eddard, seppure a malincuore, ad acettare la carica di Primo Cavaliere di Robert, allo scopo di fare chiarezza sul reale ruolo dei Lannister nella morte di Jon e proteggere al tempo stesso Lysa e suo figlio.

Presa la decisione, Eddard si dedica all'organizzazione di Grande Inverno durante la sua permanenza nella capitale: decide che Cat dovrà restare al castello e governare il Nord in sua vece; con lei rimarranno i figli Rickon, troppo piccolo per viaggiare, e Robb, erede di Grande Inverno, mentre gli altri figli, Sansa, Arya e Bran, lo seguiranno ad Approdo del Re.

La conversazione verte infine sul destino di Jon Snow: Eddard sa di non poter portare a corte un figlio bastardo, ma Catelyn, che non ha mai sopportato il dover avere sotto gli occhi ogni giorno il frutto del tradimento di suo marito, si rifiuta di tenerlo a Grande Inverno. Luwin informa tuttavia i suoi signori che il giovane ha chiesto a Benjen Stark di poter entrare nei Guardiani della Notte[2]; Ned inizialmente non pare entusiasta dell'idea, ma si convince infine che si tratta della soluzione migliore per tutti.

Prime apparizioni

Luwin

Paginazione


Per approfondire la paginazione di A Game of Thrones, vedi la voce dedicata


  • Usa.png - A Game of Thrones, edizione hardcover, Bantam Spectra, ISBN 978-0-553-10354-0, 1996, pagg. 49-56
  • Uk.png - A Game of Thrones, edizione hardcover, Harper Collins, ISBN 978-0-00-224584-5, 1996, pagg. XXX
  • Ger.png - Die Herren von Winterfell, edizione paperback, Blanvalet, ISBN 978-3-442-24729-5, 1997, pagg. 76-87
  • Fra.png - Le Trône de Fer, edizione hardcover, Pygmalion, ISBN 978-2-290-30286-6, 1997, pagg. 65-73
  • Ita.png - Il Trono di Spade, edizione hardcover, Mondadori, ISBN 978-88-04-46924-7, 1999, pagg. 68-78
  • Esp.png - Juego de tronos, edizione paperback, Gigamesh, ISBN 978-84-96208-42-1, 2002, pagg. XXX

Note