Addam Marbrand

Da La Barriera Wiki.
Addam Marbrand
R Vuoto.png
Dati personali
TitoliSer
CasataNobile Casa Marbrand
Apparizioni
A Game of Thrones - A Clash of Kings
Serie TV
AttoreWilliam Henry Brian Hogg
ApparizioniPrima stagione
St Marbrand.png

Ser Addam Marbrand, erede di Ashemark[1], è un alfiere della Nobile Casa Lannister[2] che durante la Guerra dei Cinque Re serve Tywin Lannister comandando i suoi esploratori[3].


Descrizione fisica

È di corporatura tozza, con i capelli color rame scuro che gli ricadono sulle spalle.[3] Ha un aspetto piacevole, che generalmente colpisce le donne.[1]

La sua armatura è di acciaio ramato, con sopra l'emblema nero dell'albero fiammeggiante della sua casata[3], accompagnata da un mantello color bronzo[1].

Descrizione psicologica

Ritiene che in guerra non bisogna arrendersi facilmente e che chiedere una tregua possa rappresentare una dimostrazione di debolezza.[4]

È considerato un grande cavaliere, molto abile con la spada, e il più coraggioso dei capitani al servizio di Lord Tywin Lannister.[1]

Resoconto Biografico

Nella sua veste di erede di Ashemark, risponde alla raccolta dei vessilli del 298 da parte di Lord Tywin Lannister e prende parte all'invasione delle Terre dei Fiumi, assumendo il compito di comandante degli esploratori dell'esercito dell'Occidente. Dopo essere venuto a sapere che Robb Stark sta scendendo col suo esercito lungo la Strada del Re, Ser Addam manda un messaggero al quartier generale dell'esercito stabilito presso la Locanda dell'Incrocio a riferire la notizia a Lord Tywin, che in risposta gli comanda di non ingaggiare battaglia fino al suo arrivo e di compiere invece incursioni ai fianchi, in modo da trascinare gli uomini del nord ancora più a sud.[5]

Addam esegue gli ordini ricevuti, facendo terra bruciata nelle terre dei Frey e ingaggiando brevi schermaglie con i loro soldati. Sebbene sappia dove si trovi l'esercito Stark, rimane all'oscuro del piano di Robb di dividerlo alle Torri Gemelle[6].

Si riunisce quindi al corpo principale dell'esercito, nei pressi della Forca Verde. Il giorno prima della Battaglia della Forca Verde, cena insieme a Tywin Lannister e ad altri nobili di rilievo, assistendo alla discussione del lord di Castel Granito con il figlio Tyrion. Gli Stark attaccano la notte seguente, e Addam durante la battaglia comanda l'ala destra dello schieramento, composta da un corpo di cavalleria pesante di quattromila uomini. A scontro concluso raggiunge Lord Tywin, riferendogli che alcuni comandanti dell'esercito del Nord sono stati catturati, ma che Roose Bolton è riuscito a fuggire. Poi, esitante, spiega che Robb Stark evidentemente ha teso ai Lannister una trappola: non ha partecipato alla battaglia, ma ha invece attraversato il Tridente assieme al grosso della cavalleria e ora sta marciando verso Delta delle Acque.[3]

Tywin impone allora all'esercito una dura marcia verso sud, per poi fermarsi di nuovo alla Locanda dell'Incrocio. È lì che arriva la notizia della fine dell'assedio di Delta delle Acque, e subito dopo viene indetto un consiglio di guerra a cui partecipa anche Addam. Il cavaliere ritiene che malgrado i recenti rovesci vi siano ancora per i Lannister possibilità di prevalere e si mostra quindi contrario all'idea di chiedere la pace agli Stark, perché un simile atto verrebbe inteso come una manifestazione di debolezza. Al tempo stesso è scettico sulla possibilità di riscattare Jaime Lannister con Sansa e Arya Stark; la discussione viene interrotta da Tywin, che ordina di uscire a tutti eccetto Tyrion e Kevan. Il Lord di Castel Granito, al termine di questo secondo consiglio di guerra, ordina all'esercito di marciare verso Harrenhal e comanda a Ser Addam di usare i suoi esploratori per mascherarne i movimenti.[4]

Dopo una lunga permanenza nella fortezza, Lord Tywin decide di sferrare un massiccio attacco alla Nobile Casa Tully e organizza la ripartenza dell'esercito. Ser Addam, sempre al comando degli esploratori, lascia quindi il castello un giorno prima del resto dell'armata per fare da avanguardia.[1]

Partecipa quindi agli assalti ai guadi della Forca Rossa, in cui però i ripetuti attacchi degli uomini dell'Occidente vengono respinti. Alla fine, Addam Marbrand e i suoi uomini sono costretti a ripiegare.[7]

Dopo che Lord Tywin viene a conoscenza dell'attacco di Stannis Baratheon ad Approdo del Re, l'esercito Lannister si dirige a tappe forzate verso la capitale. Ser Addam partecipa quindi alla Battaglia delle Acque Nere; una volta conseguita la vittoria, fa parte del gruppo di cavalieri che sfilano nella Sala del Trono per ricevere le lodi e i ringraziamenti di Re Joffrey Baratheon.[8]

Note