Balon Greyjoy

Da La Barriera Wiki.
Balon Greyjoy
R Vuoto.png
Dati personali
TitoliFiglio del Vento di Mare
Lord di Pyke
Lord delle Isole di Ferro
Lord Predone di Pyke
Re del Sale e della Roccia
Re delle Isole e del Nord
CasataNobile Casa Greyjoy
Apparizioni
A Clash of Kings
Serie TV
AttorePatrick Malahide
DoppiatoreAntonio Palumbo
ApparizioniSeconda Stagione
St Greyjoy.png

Balon Greyjoy è Lord di Pyke e delle Isole di Ferro[1] e capitano della nave Grande Kraken.[2]


Descrizione fisica

È un uomo dalla corporatura asciutta e dal volto scavato, e con il passare del tempo diventa sempre più magro. Ha occhi neri e taglienti, che sembrano di pietra. Nel [[299] i suoi capelli, che porta lunghi e sciolti, sono grigi con alcuni ciuffi bianchi.[3]

Veste di pelli di foca.[3]

Descrizione psicologica

Balon Greyjoy è molto legato alle tradizioni degli Uomini di Ferro e desideroso di restaurare la Vecchia Legge. Valuta positivamente persino la scarsa ospitalità delle Isole di Ferro, in quanto ritiene che un luogo del genere renda gli uomini duri e per questo motivo portati a conquistare il mondo. Disprezza conseguentemente le maggiore comodità degli abitanti del continente, ritenendo che la permanenza in quelle terre faccia diventare deboli.[3]

È privo di senso dell’umorismo[4] ed estremamente rancoroso. Ricorda persino a distanza di anni i torti che ha subito in passato e continua a pregustare la vendetta. È inoltre dotato di un forte orgoglio: non ama ricevere concessioni e preferisce prendere con le proprie forza quello che desidera. Mal tollera ogni forma di mancanza di rispetto.[3]

Quando suo figlio Theon torna da lui dopo tanti anni, lo tratta con grande freddezza e durezza. Diffida di lui per via del lungo periodo che ha vissuto come protetto degli Stark e teme che sia più legato al Nord che alle Isole di Ferro. Ha invece stima di sua figlia Asha, di cui apprezza l’attitudine guerriera.[3]

Resoconto biografico

Nel 289 Balon si proclama Re delle Isole di Ferro e si ribella alla corona. Durante le ostilità due dei suoi figli, Maron e Rodrik, perdono la vita.[1]. La rivolta termina con la sua sconfitta: una volta persa la propria fortezza, Balon chiede la resa[5] e viene perdonato da Re Robert Baratheon in cambio del giuramento di fedeltà[6].

Al fine di scongiurare una ripresa delle ostilità da parte di Balon, il suo unico figlio maschio superstite Theon viene portato a Grande Inverno come protetto di Eddard Stark.[5]

Negli anni successivi, Balon si limita a scrivere al figlio sporadiche lettere dal tono asciutto. In una di esse gli racconta della conversione di suo fratello Aeron al Culto dal Dio Abissale. Nel frattempo, impara a fare affidamento sulla figlia Asha, assegnandole svariate missioni importanti.[3]

Dopo lo scoppio della Guerra dei Cinque Re nel 298, Balon decide di cogliere la sua vendetta andando a colpire il Nord, sguarnito dopo la partenza per la guerra di Robb Stark. Inizia quindi a radunare una cospicua flotta, chiamando a raccolta a Pyke tutti i capitani delle Isole di Ferro.[3] Per non rischiare di compromettere l’effetto sorpresa, impedisce a tutte le navi mercantili di lasciare il Porto dei Lord prima dell’inizio dell’attacco.[4]

Nel frattempo Robb Stark, del tutto all’oscuro dei piani di Balon, spera di conquistarne l’appoggio facendogli delle concessioni, e fa quindi rimandare alle Isole di Ferro suo figlio Theon. Balon non si preoccupa di organizzargli un caloroso benvenuto e manda il solo Aeron ad accoglierlo, limitandosi ad attenderne l’arrivo alla Torre del Mare. Quando il figlio fa il suo ingresso, lo accoglie con freddezza, commentando che ha vissuto con gli Stark molto a lungo e che ha acquisito i pensieri e le usanze degli uomini del continente, e si mostra dubbioso all'idea di dichiararlo suo erede. Poi osserva con disprezzo gli abiti eleganti indossati da Theon, chiedendo se la collana d’oro che porta al collo è stata comprata con l'oro o strappata ad un nemico in battaglia. Quando il giovane confessa di averla acquistata, Balon gliela strappa dal collo con violenza e lo accusa di essersi indebolito a causa della vita sul continente. Quando Theon, sulla difensiva, gli parla della forte influenza che è arrivato ad esercitare su Robb, al punto di essere considerato da quest’ultimo al pari di un fratello, la cosa non fa che accrescere l'ira di Balon, che lo accusa di aver scordato i suoi veri fratelli, morti combattendo gli Stark. Legge poi la lettera che il figlio gli consegna da parte del Re del Nord, con la promessa di una corona in cambio del sostegno contro i Nobile Casa Lannister. Theon ipotizza che alla fine della guerra Balon potrebbe anche ottenere il dominio di Castel Granito, ma Balon osserva che nella missiva non vi è traccia di tale ricompensa. Infine, non gradendo nemmeno l’idea che la corona possa essergli concessa invece che conquistata, getta la lettera nelle fiamme e colpisce il giovane con un manrovescio quando questi lo accusa di essere impazzito. Espone quindi i suoi piani di conquista, dichiarando di non avere intenzione di scontrarsi con l’astuzia di Lord Tywin Lannister ma di voler invece approfittare delle scarse difese del Nord.[3]

Durante uno dei frequenti banchetti organizzati in onore dei capitani che giungono a Pyke, Balon assiste allo scambio di parole ostili tra Asha e Theon e si lascia sfuggire un sorriso quando la figlia umilia il giovane dandogli dimostrazione della propria destrezza con l’ascia. Ad un certo punto chiama i suoi familiari nei suoi quartieri privati per discutere dei piani di guerra. Theon cerca di iniziare la riunione con un consiglio, ma Balon lo interrompe subito facendogli notare di non averglielo chiesto. Poi annuncia di volergli affidare il primo attacco, dandogli solo otto navi con il compito di saccheggiare i villaggi dei pescatori della Costa Pietrosa insieme ad Aeron e Dagmer e stanare eventualmente alcuni lord dai loro castelli. Ad Asha affida invece ben trenta navi, che dovranno attaccare e prendere il castello di Deepwood Motte. Si rivolge infine a Victarion assegnandogli il compito di guidare il fulcro dell'assalto, ovvero l’occupazione della zona del Moat Cailin.[4]

Dopo che i primi attacchi al Nord vengono portati a termine, Lord Balon si proclama Re delle Isole e del Nord[7] e indossa nuovamente l’antica corona di sale e della roccia[8]. Fa spedire a Re] Joffrey una lettera, invitandolo a mandare un emissario alle Isole di Ferro per definire i confini dei loro due regni e discutere di una possibile alleanza.[7]

Quando Theon, dopo aver preso l’iniziativa personale di attaccare e conquistare Grande Inverno, si trova in serie difficoltà a tenere il castello e invia al padre una richiesta d'aiuto, Balon sceglie di ignorarla e preferisce concentrarsi sulla strategicamente più importante difesa del Moat Cailin.[9]

Famiglia e genealogia

????????????
??????
Balon GreyjoyAlannys HarlawEuron GreyjoyVictarion GreyjoyAeron Greyjoy
Rodrik GreyjoyMaron GreyjoyAsha GreyjoyTheon Greyjoy

Titoli

PredecessoreSt Greyjoy.png Re del Sale e della Roccia St Greyjoy.pngSuccessore
Harren HoareBalon Greyjoy
289-289
Balon Greyjoy
Balon GreyjoyBalon Greyjoy
299-???
???
PredecessoreSt Greyjoy.png Re delle Isole e del Nord St Greyjoy.pngSuccessore
-Balon Greyjoy
299-???
???
PredecessoreSt Greyjoy.png Lord delle Isole di Ferro St Greyjoy.pngSuccessore
???Balon Greyjoy
???-???
???

Note