Frittella

Da La Barriera Wiki.
Frittella
R Vuoto.png
Apparizioni
A Clash of Kings
Serie TV
AttoreBen Hawkey
DoppiatoreJacopo Bonanni
ApparizioniPrima stagione - Seconda stagione

Frittella è uno degli orfani di Approdo del Re reclutati da Yoren per la confraternita dei Guardiani della Notte.[1]


Descrizione fisica

Sul finire del terzo secolo dalla Conquista Frittella è un ragazzo grasso, con i capelli color paglia e il viso paffuto, spellato e bruciato del sole.[1]

Descrizione psicologica

Talvolta si comporta in modo prepotente verso i ragazzi che ritiene più deboli, mentre è sempre mansueto verso i forti.[1] Quando si ritrova di fronte agli aspetti più duri della guerra rivela la propria natura di ragazzo ingenuo e spaventato[2].

È totalmente inesperto nell'ambito del combattimento e nell'uso della spada[3], ma ha uno spirito volitoivo[4] e con i giusti incoraggiamenti riesce a farsi valere in battaglia[3].

Inizialmente tratta Arya con fare ostile e prepotente[1], ma poi inizia ad avvicinarsi a lei[2] e ad instaurare gradualmente un rapporto di amicizia. Da un lato segue la ragazza nelle sue audaci imprese, pur essendo molto più spaventato e arrendevole di lei[5], dall'altro si mostra talvolta intimorito dalla sua aggressività[1].

È superstizioso e crede all'esistenza dei fantasmi.[3]

Cammina in modo goffo e rumoroso[5] ed è impacciato nei movimenti[6].

Resoconto biografico

Da Approdo del Re ai Guardiani della Notte

Icona Citazione.pngFrittella osservò la donna ferita contorcersi e lamentarsi dentro il carro. "Io ho paura..." "Anch'io," confessò Arya. "Senti, Arry..." le disse stringendole le spalle, "non ho mai ucciso nessun ragazzo a calci. Vendevo le frittelle che faceva mia mamma, tutto lì."


Trascorre la sua infanzia ad Approdo del Re a vendere le frittelle cucinate da sua madre, attività che lo porta a guadagnarsi il proprio soprannome. Diventato orfano alla morte della madre, nel 299 parte per la Barriera insieme al gruppo di reclute radunato dal Guardiano della Notte Yoren, attirato dalla promessa di una vita migliore alla Barriera.[1]

Durante il viaggio entra in contatto con le altre reclute, stabilendo subito un'intesa con Lommy. Insieme, i due iniziano a schernire quotidianamente Arya Stark, da loro conosciuta con la falsa identità di Arry, interpretando il suo silenzio come un segno di debolezza e stupidità.[1] In uno di quei giorni Frittella viene attratto da Ago, la spada di Arya, e quando Lommy suggerisce che la ragazza probabilmente l'ha rubata conclude che allora sarebbe legittimo per loro sottrargliela. Quindi, su sollecitazione dell'amico, le si avvicina e le chiede con fare minaccioso di consegnargli la spada, vantandosi di aver già ucciso un bambino in passato. Arya però reagisce colpendo con un bastone di legno il somaro su cui Frittella è seduto, e quando ragazzo cade a terra lo percuote rompendogli il naso. Subito dopo, vedendola voltargli le spalle, Frittella tenta di prenderla alla sprovvista lanciandole una pietra, ma Arya riesce a schivare e riparte all'attacco, avendo facilmente la meglio. Trovandosi a terra piangente e dolorante, Frittella cerca di arrendersi, ma la ragazza, ormai in preda alla rabbia, si ferma solo in seguito all'intervento di Yoren. Nei giorni successivi Frittella si ritrova così malconcio per le ferite da dover essere trasportato su un carro. Pesantemente scosso dall'episodio, da quel giorno evita di provocare ulteriormente Arya.[1]

Durante una sosta presso una locanda, il gruppo ha un incontro ostile con le Cappe Dorate, che pretendono la consegna di Gendry. Tuttavia Yoren rifiuta e alcune delle reclute, tra cui Frittella, si preparano al combattimento. Le Cappe Dorate desistono provvisoriamente dall'intento e Yoren accetta di affidare a Frittella la spada sottratta ad uno di loro.[4].

Procedendo verso nord il cibo diventa più scarso e ai ragazzi più giovani, tra cui Frittella, viene assegnato il compito di raccogliere bacche e scalare i recinti dei frutteti.[2] Un giorno arrivano ad un villaggio bruciato con gli abitanti massacrati, di cui trovano in vita solo una donna ed una bambina. Vedendo il triste scenario, Frittella confessa ad Arya la propria paura e le rivela non avere in realtà mai ucciso nessuno. Quella stessa sera, quando il gruppo si ferma a dissetarsi presso un torrente, Lommy afferma che l'acqua ha un sapore di corpi in putrefazione, urtando la sensibilità di Frittella. I due arrivano quasi alla rissa, ma Reysen riesce a separarli.[2]

Quando giungono nei pressi dell'Occhio degli Dei, Yoren annuncia l'intenzione di fermarsi ad Harrenhal. Frittella si mostra spaventato per via delle voci sulla presenza dei fantasmi in quel castello, senza tuttavia riuscire a dissuadere il confratello. Poco dopo raggiungono un villaggio in riva al lago. Non trovando segni di vita il gruppo si divide per perlustrarlo, e Frittella si ritrova insieme a Woth, Gendry, Lommy e Arya a cercare una barca in riva al lago. Non trovando imbarcazioni in buono stato,  decidono di passare la notte nel fortino del villaggio. Prima di coricarsi, vedendo Arya intenta ad affilare Ago, Frittella le si avvicina per chiederle come si è procurata la spada. La ragazza si limita a svelare di averla ricevuta in dono da suo fratello, allontanando poi il ragazzo con un commento ostile.[3]

Durante la notte, il fortino in cui il gruppo è rifugiato viene attaccato dagli uomini di Ser Amory Lorch. In quel momento Frittella si trova accanto ad Arya, e quando i soldati scagliano alcune lance in loro direzione la ragazza lo protegge spingendolo ad abbassarsi. Si scatena dunque un combattimento in cui le reclute tentano disperatamente di difendersi. Frittella cerca di impugnare la spada per dare il suo contributo, ma nel tentativo di estrarla la lascia cadere e confessa di non averne mai usata una. Arya gliela rimette in mano e lo incoraggia, per poi respingere dall'alto un paio di soldati che cercano di arrampicarsi sulle mura. Dopo un momento di smarrimento, Frittella segue il suo esempio. Quando uno dei nemici riesce ad arrampicarsi fino a loro, lui, Arya e Gendry lo attaccano insieme uccidendolo. Tuttavia ben presto il combattimento volge a favore di Ser Amory Lorch. Su indicazione di Yoren i ragazzi decidono di fuggire tramite un passaggio segreto, accessibile da una botola presente nella stalla. Vedendo Arya attardarsi per salvare Donnola, Frittella le consiglia di lasciarla perdere, ma siccome la ragazza non gli presta ascolto corre verso la stalla.[3]

Nei giorni successivi alla fuga per i ragazzi la situazione si fa sempre più critica: Yoren è morto in battaglia insieme a svariate reclute e i sopravvissuti adulti li abbandonano, lasciando soli Frittella, Gendry, Arya, Lommy e Donnola. Procurarsi il cibo diventa quindi sempre più difficile. Seguendo l'esempio di Arya, Frittella cerca di mangiare un insetto, ma finisce per vomitare.[5]

Un giorno Arya, arrampicandosi su un albero, avvista un nuovo villaggio nelle vicinanze. Frittella propone di consegnarsi ai suoi abitanti nella speranza di poter finalmente ricevere un nutrimento adeguato; tuttavia Arya e Gendry optano per una maggiore prudenza e si offrono di andare a controllare il villaggio, lasciando gli altri ad aspettare. Non vedendo i due tornare dopo breve tempo, Frittella teme che li abbiano abbandonati, ma all'imbrunire Arya si ripresenta da sola e spiega che Gendry è stato catturato dai soldati presenti nel villaggio. Chiede quindi a Frittella di aiutarla a liberarlo e dopo qualche obiezione il ragazzo accetta di seguirla. Giunti al villaggio, i due strisciano in silenzio sotto i cadaveri appesi alla forche di fronte al magazzino in cui sono tenuti i prigionieri. Tuttavia, quando un corvo lo prende alla sprovvista atterrandogli sulla schiena, Frittella emette un rantolo soffocato, allertando una delle guardie: a quel punto il ragazzo corre avanti urlando la propria resa. Una volta catturati, lui e Arya vengono costretti a svelare il nascondiglio degli altri compagni, e lungo la strada Frittella cerca di convincere i soldati a risparmiarlo promettendo di cucinare dolci per loro. Una volta giunti sul posto, scoprono che Donnola è fuggita, mentre Lommy viene ucciso da Raff Dolcecuore.[5]

Frittella passa insieme ad Arya, Gendry e gli altri civili catturati otto giorni nel magazzini, dove i soldati di Ser Gregor Clegane interrogano, torturano e uccidono prigionieri scelti in modo arbitrario. I tre ragazzi riescono a sopravvivere a quella fase, ma si ritrovano ad assistere a supplizi inflitti ai meno fortunati. Ad un certo punto gli armigeri impongono ai sopravvissuti di mettersi in marcia verso Harrenhal, dove sono destinati a servire i Lannister. Giunti al castello, Frittella manifesta di nuovo la propria paura dei fantasmi, ma viene subito zittito da Chiswyck con una minaccia.[7]  

La permanenza a Harrenhal

Icona Citazione.png"Lo hai ucciso!" Frittella ebbe un rantolo. "Che cosa pensavi che avrei fatto?"


Ad Harrenhal a Frittella viene assegnato un lavoro nelle cucine, dove il ragazzo ha la fortuna di ricevere buon cibo. Riesce ad  avere sporadici incontri con Arya, continuando a chiamarla "Arry" pur sapendo ormai che si tratta di una femmina. In un'occasione tenta goffamente di passarle una tartina alle mele, ma viene facilmente notato da due cuochi e percosso con un cucchiaio di legno.[6]

Una notte, durante una conversazione con Arya nelle cucine in seguito alle misteriosi morti di Chiswyck e Weese, Frittella le parla nuovamente della presenza dei fantasmi. Quando la ragazza gli chiede uno dei dolci che ha appena cucinato, le fa presente che sono tutti riservati per Ser Amory Lorch e rifiuta anche la sua proposta di sputarci sopra come ripicca per l'attacco al fortino, temendo che l'uomo se ne accorga. Inoltre confessa di non avere al momento alcun desiderio di fuggire dal castello, trovandosi meglio lì che nascosto nei boschi.[8]

Durante l'operazione progettata da Jaqen H'ghar per la liberazione degli uomini del Nord, Arya incontra di nuovo Frittella nelle cucine, trovandolo intento a mescolare il brodo destinato alle prigioni. Evita tuttavia di rivelargli il piano in corso per paura che si spaventi e lo rovini di nuovo.[8] In seguito al successo dell'operazione e alla conseguente presa di Harrenhal da parte di Roose Bolton, viste la brutalità commesse dal Lord di Forte Terrore, Frittella e Gendry manifestano un atteggiamento più cupo e ostile nei confronti di Arya, disapprovando la sua partecipazione all'iniziativa.[9]

Una notte Gendry raggiunge Frittella nelle cucine e gli riferisce il piano di Arya per fuggire tutti e tre dal castello, dicendogli di portare del cibo. Quindi i due ragazzi raggiungono Arya presso la Torre degli Spettri e rimangono ad aspettarla con i cavalli mentre lei si occupa della guardia alla porta posteriore. Quando in seguito la raggiungono, Frittella rimane sorpreso e sconvolto nel vedere il soldato ucciso dalla ragazza, ma Arya gli fa notare la necessità di quell'azione.[9].

Note