Robar Royce (Ser)

Da La Barriera Wiki.
Robar Royce
R Vuoto.png
Dati personali
Nascita278 circa
Morte299
SoprannomiRobar il Rosso
TitoliSer
CasataNobile Casa Royce
Organizzazioni:Guardia Arcobaleno
Apparizioni
A Game of Thrones - A Clash of Kings
Serie TV
ApparizioniSeconda stagione
St Royce (Runestone).png

Ser Robar Royce è il secondo figlio di Lord Yohn Royce[1], successivamente membro della Guardia Arcobaleno di Re Renly Baratheon[2].


Descrizione psicologica

Ha un atteggiamento ruvido ma piacente.[3]

Pur dimostrando abilità nei tornei, ben presto se ne stanca e desidera altri sbocchi in cui cercare la gloria.[3]

Resoconto biografico

Nel corso degli anni, partecipa a svariati tornei, nel corso dei quali riesce a guadagnarsi una discreta fama.[3]

Nel 298 si reca con il padre ad Approdo del Re per partecipare al Torneo del Primo Cavaliere. Dopo aver sconfitto il guerriero mercenario Lothor Brune, nell′ultimo scontro prima delle semifinali affronta Ser Loras Tyrell, che riesce a disarcionarlo. Rimasto immobile a terra a lamentarsi per il dolore, Ser Robar viene soccorso e trasportato su una lettiga fino al suo padiglione.[1]

Si trova nella Sala del Trono quando Lord Eddard Stark incarica Lord Beric Dondarrion di recarsi nelle Terre dei Fiumi ad arrestare Gregor Clegane. In questa occasione riceve da Lord Stark il compito di andare ad informare Re Robert Baratheon, che si trova impegnato in una battuta di caccia nel Bosco del Re, della decisione assunta dal Primo Cavaliere.[4] Fa ritorno insieme a suo padre alla Fortezza Rossa dopo che Re Robert viene gravemente ferito da un gigantesco cinghiale.[5]

Allo scoppio della Guerra dei Cinque Re dopo la morte del sovrano decide di appoggiare la pretesa al trono di Renly Baratheon e di entrare nella sua Guardia Arcobaleno con il colore rosso.[2]. Marcia quindi verso Approdo del Re insieme al vasto esercito di Renly e partecipa al banchetto che si tiene dopo la Mischia di Ponte Amaro, durante il quale viene sfidato da Bryce Caron in una prestazione di giocoliere con i pugnali.[6]

Fa parte del quarto di esercito di Renly che lo segue a Capo Tempesta, cinta d’assedio dal pretendente rivale Stannis Baratheon. Dopo il colloquio tra i due fratelli Baratheon e la riunione nel padiglione reale che ne segue, in cui riceve l'incarico di stare accanto al suo signore durante la battaglia, viene incaricato di scortare Catelyn a pregare al tempio dell'ultimo villaggio attraversato. In questa occasione ha un dialogo con la donna, che gli fa notare quanto si sia spinto lontano dalle sue terre d’origine nella Valle di Arryn ed esprime delle perplessità sul suo coinvolgimento nella Guerra dei Cinque Re. Ser Robar difende la sua decisione di schierarsi con Renly dicendo che, essendo lui il secondogenito, non deve la sua fedeltà alla Casa Arryn ed è quindi libero di cercare la gloria come preferisce.[3] Una volta giunti nei pressi del tempio, mentre Catelyn si ritrova al suo interno a pregare, Ser Robar rimane fuori a conversare con Wendel Manderly della battaglia imminente, e poi torna con la donna all'accampamento.[7]

Dopo l’improvvisa morte di Renly. Ser Robar accorre nel padiglione reale insieme al compagno Ser Emmon Cuy, urlando sconvolto alla vista del sovrano senza vita tra le braccia di Brienne Tarth. Mentre Ser Emmon attacca subito Brienne, accusandola dell’omicidio, Ser Robar rimane incerto sul da farsi, e proprio quando sta per intervenire al fianco del compagno viene trattenuto da Catelyn, che gli assicura che la giovane guerriera è innocente giurandoglielo sulla tomba del marito. Persuaso da tali parole, Ser Robar decide di aiutarle, trattenendo gli altri armigeri in arrivo fuori dalla tenda e dando così alle due donne del tempo in più per fuggire.[7] Poco dopo fa il suo ingresso nel padiglione reale Ser Loras Tyrell, che alla vista del corpo esanime di Renly viene trascinato da un impeto di furia cieca che lo porta ad aggredire e uccidere i cavalieri lì presenti, tra cui Ser Robar.[8]

Famiglia e genealogia

????????????
Yohn Royce???
Andar RoyceRobar RoyceWaymar Royce

Note