Grenn

Da La Barriera Wiki.
Grenn
R Vuoto.png
Dati personali
Nascita281
SoprannomiUro
Organizzazioni:Guardiani della Notte
Apparizioni
A Game of Thrones
Serie TV
AttoreMark Stanley
DoppiatoreAlessandro Rigotti
ApparizioniPrima stagione
St Guardiani della Notte.png

Grenn è una recluta dei Guardiani della Notte che si addestra[1] ed entra a far parte della confraternita insieme a Jon Snow.[2]


Descrizione fisica

È alto di statura. Ha un viso dalla carnagione rossa e un collo taurino[1], che si arrossa nei momenti di imbarazzo.[3]

Descrizione psicologica

Diventa aggressivo quando si sente umiliato, ma al tempo stesso dimostra amicizia e gratitudine a chi gli offre il suo aiuto. Ama parlare e scherzare con i suoi compagni.[1] Sviluppa in modo particolare un rapporto di amicizia con Jon Snow e con Pyp, che spesso lo prende in giro amichevolmente per la sua lentezza nel cogliere le battute.[3]

È dotato di senso dell'onore e attribuisce grande valore al giuramento dei Guardiani della Notte.[4]

Secondo l'opinione di Jon, durante il periodo iniziale di addestramento è lento e impacciato[1], ma in seguito le sue abilità migliorano[5].

Resoconto biografico

Nel 298 giunge alla Barriera e inizia ad addestrarsi sotto la supervisione di Ser Alliser Thorne[1], che inizia a chiamarlo "Uro"[5]. Tra i suoi compagni di allenamento c'è anche Jon Snow, che lo sconfigge ripetutamente, umiliandolo grazie alla sua maggiore abilità. In uno di questi scontri, finisce con il polso slogato e urla di dolore, accusando Jon di averglielo rotto, ma Ser Alliser gli fa allora notare che se si fosse trattato di un duello vero Grenn sarebbe stato addirittura ucciso.[1]

Poco dopo Grenn raggiunge Jon nell'armeria in compagnia di Todder, Rast e un'altra recluta, intenzionato a fargliela pagare per l'umiliazione subita. Si rivolge a Jon chiamandolo "bastardo" e poi lo aggredisce insieme agli altri tre ragazzi, tirandogli calci quando cade per terra. La rissa viene sedata da Donal Noye, che dopo aver esaminato il polso di Grenn lo manda da Maestro Aemon a farsi medicare.[1]

La sera di quello stesso giorno, mentre Grenn cena e scherza insieme agli altri compagni nella sala comune, Jon gli si avvicina. Grenn in un primo momento indietreggia e dice al bastardo di Grande Inverno di stargli lontano, ma resta stupito quando quello gli chiede scusa per la slogatura al polso e si offre di insegnargli a combattere meglio. Quando Ser Alliser, che ha assistito alla conversazione, interviene con un commento sarcastico sulle capacità di miglioramento delle reclute, Jon gli risponde a tono con una battuta che provoca le risate di Grenn.[1]

Da quel giorno, Jon inizia ad offrire a Grenn delle lezioni aggiuntive rispetto a quelle svolte con Ser Alliser, e presto anche Pyp si unisce ai due. Negli scontri successivi Grenn comincia a migliorare, riuscendo tra l'altro a tenere testa ad Halder quando i due si addestrano assieme.[5]

Quando Samwell Tarly giunge alla Barriera e Alliser Thorne gli manda contro alcune reclute, Grenn si unisce a Jon e Pyp nello schierarsi in difesa del nuovo arrivato, scontrandosi con Albett e sconfiggendolo facilmente grazie agli insegnamenti di Jon. Dopo averlo protetto però chiede a Sam perché non ha cercato lui stesso di combattere dopo essere stato colpito, e rimane senza parole quando in risposta il ragazzo confessa apertamente di essere un codardo. Dopo che Sam si è allontanato, si pente di aver aiutato un vigliacco e poi inizia a discutere con Pyp, che lo prende amichevolmente in giro.[3]

Quella stessa sera, Sam evita di sedersi a cenare accanto agli altri ragazzi, e Grenn commenta negativamente questo comportamento. Alla fine però, dopo qualche dubbio, viene persuaso da Jon insieme alla altre reclute a trattare bene il nuovo arrivato e a non colpirlo durante gli addestramenti. Vedendo Rast ancora determinato a perseverare nella sua ostilità verso Sam, Jon, Grenn e Pyp si recano di notte nel suo alloggio e lo minacciano, riuscendo così a convincere anche lui.[3]

Dopo alcuni mesi, Alliser Thorne decide di promuoverlo a Guardiano della Notte insieme ad altre sette reclute. Felice della notizia, Grenn gioca insieme a Pyp, che gli salta in sulla schiena per poi cadere insieme a lui nella neve. Gli otto ragazzi partecipano a una cena organizzata da Hobb per festeggiare la promozione, e in quell'occasione Grenn confessa che vorrebbe essere scelto come ranger.[6]

Si reca al tempio per prestare giuramento e ascolta il discorso del comandante Jeor Mormont sui doveri dei Guardiani della Notte. Quando a ciascuno dei ragazzi vengono comunicati gli specifici ruoli che avranno nella confraternita, a Grenn viene assegnato quello di ranger. Poi Jon dichiara di voler prestare giuramento di fronte agli Antichi Dei, e Grenn commenta di non aver mai visto un Parco degli Dei al Castello Nero, attirandosi altre prese in giro da parte di Pyp riguardo alla sua lentezza di comprensione.[2]

Quando al Castello Nero arriva la notizia dell'imprigionamento di Eddard Stark per tradimento, Grenn insieme agli altri ragazzi offre a Jon il proprio supporto e lo assicura che tutti loro sono convinti che le accuse siano false. Tuttavia, Alliser Thorne interviene dicendo che Jon è il figlio bastardo di un traditore, provocando l'ira del ragazzo, e Grenn cerca di trattenere l'amico quando questi si scaglia contro il maestro d'armi.[7]

Dopo l'incendio negli appartamenti di Jeor Mormont, un giorno Rudge racconta a Grenn e agli altri ragazzi che lui e Donal Noye stanno aggiustando e apportando modifiche Lungo Artiglio, destinata a Jon. Quando quest'ultimo alcuni giorni dopo riceve la spada dal Lord Comandante, Grenn gli si avvicina insieme agli altri ragazzi e gli chiede di vederla, rivelandogli di aver già saputo in anticipo del regalo.[8]

Dopo l'arrivo della notizia dell'esecuzione di Eddard Stark, viene svegliato nel cuore della notte da Sam e informato della diserzione di Jon. Quindi si alza e cavalca verso sud lungo la Strada del Re insieme a Pyp, Todder, Halder e Matthar, tutti intenzionati a fermare l'amico. Dopo aver superato Città della Talpa si fermano a discutere, e Grenn dichiara che lui al posto di Jon si dirigerebbe a sud orientandosi con le stelle. Ne segue un nuovo scambio di battute con Pyp, che viene interrotto quando Halder sente un rumore dietro alla vegetazione sul lato della strada. Subito dopo da quel punto emerge Spettro, che rivela così la presenza del padrone. Quando Jon esce dal suo nascondiglio Grenn lo incita a tornare indietro alla Barriera e gli dice anche che, pur essendo dispiaciuto per suo padre, una volta che si ha giurato non si può più tornare indietro per nessuna ragione. Quando Pyp inizia a recitare a voce alta il giuramento dei Guardiani della Notte, Grenn si unisce a lui insieme agli altri ragazzi. Alla fine riescono a convincere Jon a tornare con loro al Castello Nero.[4]

Note

  1. 1,0 1,1 1,2 1,3 1,4 1,5 1,6 1,7 AGOT19
  2. 2,0 2,1 AGOT48
  3. 3,0 3,1 3,2 3,3 AGOT26
  4. 4,0 4,1 AGOT70
  5. 5,0 5,1 5,2 AGOT21
  6. AGOT41
  7. AGOT52
  8. AGOT60